Pordenone e Gubbio falliscono il sorpasso, Parma in rimonta per salvare Apolloni


La nona giornata del girone B riserva non poche sorprese: le vittorie di Venezia e Bassano permettono l’aggancio in vetta alla Samb. Crociati 5-3 sul Forlì, la Maceratese beffa Magi…

Albinoleffe – Feralpisalò 2-2
Match pirotecnico terminato con un giusto, e spettacolare, pari. La gara si apre in favore degli ospiti con il vantaggio realizzato da Guerra. La reazione dei padroni di casa non tarda e, dopo aver scheggiato la traversa, con Agnello, la butta dentro Mastroianni. La ripresa vive di agonismo e le squadre si combattono colpo su colpo con Gavazzi bravo ad incornare un calcio d’angolo per portare i suoi sul 2 a 1, ma la Feralpisalò reagisce e al 72’ va al pari, con Romero.

Fano – Ancona 1-1
Un punto a testa, ma sorridono solo i dorici. Il Fano non riesce a vincere, mentre l’Ancona tocca il quarto risultato utile consecutivo. Sciupa, nel primo tempo, l’Ancona che prima sfiora con Frediani poi colpisce due traverse con De Silvestro. A pochi minuti dall’intervallo è il Fano a trovare il vantaggio con Masini. Nella ripresa è il neoentrato Samb ad infilare il gol del pari.

Forlì – Parma 3-5
Il Forlì butta alle ortiche la possibilità di fare il colpaccio regolando il Parma. Doppio vantaggio dei padroni di casa con Capellini prima e Ponsat poi. Guazzo accorcia e Scavone trova la rete del pari, ma Scavone riporta il risultato in favore dei suoi prima di tornare negli spogliatoi. La ripresa è a tinte gialloblù e prima Evacuo trova il gol del pari, poi Baraye risolve una mischia per il 3 a 4. Gol di chiusura firmato da Calaiò su rigore.

Gubbio – Maceratese 0-1
Colpo a sorpresa della squadra di Giunti, alla seconda vittoria in tre gare, che regola di misura il Gubbio al Barbetti. Dopo una gara combattuta, giocata alla pari dalle due squadre è un rigore di Colombi, in pieno recupero e provocato da Narciso, a decidere il match in favore degli ospiti.

Lumezzane – Modena 0-0
Gara di sbadigli tra Lumezzane e Modena con nessuna delle due squadre capace di sovrastare l’avversario. Il punto incassato dai padroni di casa è il secondo in quattro gare, poca roba. Per i gialloblù è il terzo risultato utile consecutivo. Emozioni scarse in campo con il Lumezzane più pericoloso nel primo tempo, nella ripresa equilibrio con il Modena, fondamentalmente concentrato a difendere.

Mantova – Bassano 1-4
Poker del Bassano che si prende il primo posto in classifica, in coabitazione con Samb e Venezia.  Il Mantova, poco prima della mezz’ora, riesce a passare in vantaggio nonostante l’inferiorità numerica grazie alla botta di Zammarini al 38’. È un fuoco di paglia perché il Bassano esce prepotentemente pareggiando prima con Laurenti poi dilagando con Grandolfo, la doppietta di Laurenti e Fabbro.

Pordenone – Santarcangelo 3-3
Il Pordenone, dopo una gara incredibile, riesce ad incassare un punto soffertissimo anche grazie alla bella prestazione del Santarcangelo. Cesaretti segna il vantaggio ospite alla mezz’ora, ma Ingegneri risponde in chiusura di primo tempo. Nella ripresa stesso copione, ancora un errore dell’estremo difensore di casa Tomei (infortunatosi nell’occasione) concede il vantaggio al Santarcangelo che va in gol con Merini, ma Arma trova il pari su rigore. Finale da cardiopalma con il nuovo vantaggio del Sant con Cesaretti, Misuraca chiude le danze all’84’.

Venezia – Teramo 3-1
Torna alla vittoria il Venezia dopo che il Teramo, per un breve lasso di gara, aveva accarezzato un sogno. Vantaggio ospite dopo venti minuti con Ilari, poi è monologo veneto con Geijo sugli scudi con una doppietta inframezzata dalla rete di Fabris.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: