Panfili aspetta Troianiello: «Dà tanto in settimana, sta facendo il suo dovere»


Il d.s. della Samb, parlando al Corriere Adriatico, ha analizzato il momento dell’attaccante napoletano, non particolarmente brillante in questo inizio di stagione…

Chi ha ancora qualche difficoltà, e si è visto in particolare a Gubbio, è Gennaro Troianiello. L’attaccante partenopeo, in gol contro il Modena a due anni dall’ultima volta (con la maglia della Salernitana), sembra aver maggiori difficoltà rispetto ai compagni ed è alla ricerca della miglior condizione. Non può essere una colpa, per l’esterno, che dall’inizio del campionato gode della fiducia di Moriero sudandosi la maglia da titolare. L’ultimo periodo in cui ha visto il campo dal primo minuto è stato proprio quello vissuto a Salerno (2015/2016), dove ha collezionato quattro presenze da titolare e undici subentrando a match in corso. Tre presenze in totale a Terni, squadra che ha lasciato a gennaio del 2016 per approdare all'Hellas Verona dove ha vinto il campionato di serie B inanellando quattordici gare (ma sempre entrando dalla panchina). Lì è stato coniato il celebre coro: “Ma quant’è bello Gennaro Troianiello”. Non è facile, in questi casi, entrare subito in condizione. Ma nel lavoro settimanale l’impegno dell’esterno offensivo non manca mai, come non manca la sua naturale dose di buonumore, esternata anche sui social assieme al compagno Tomi. La sua esperienza (35 anni a marzo) è anche al servizio dei compagni di squadra più giovani. Come spiega Francesco Panfili: «È un giocatore che dà tanto durante la settimana. Sia in allenamento che nel gruppo ha sempre una parola per i più giovani. È stato più brillante contro Modena e FeralpiSalò che a Gubbio, ma ritengo che stia facendo il suo dovere».

Domenico del Zompo

Commenti
Condividi questo post: