Palladini si presenta a Teramo: «Con Fedeli parlavamo due lingue diverse»


«Dell’esperienza con la Samb ho sicuramente un un buon ricordo, perché quando ti danno l’opportunità di lavorare devi ringraziare chi questa opportunità te la concede». Nel corso della conferenza stampa in cui è stato presentato come nuovo allenatore del Teramo Ottavio Palladini ha risposto così ha gli ha chiesto della Samb: «Se questa opportunità di lavorare mi è stata tolta? Direi più che me la sono tolta da solo. Quando non ci sono le stesse vedute e si parlano due lingue diverse è giusto che qualcuno si faccia da parte: andare avanti per inerzia non fa bene a nessuno. Sono dell’idea che, se si vuole arrivare a fare qualcosa di importante nel calcio, bisogna remare tutti dalla stessa parte».

Redazione

Condividi questo post: