Palladini salva la prestazione: «Se avessimo vinto non avremmo rubato nulla. Bravo Fioretti»


L’allenatore cerca di guardare il bicchiere mezzo pieno dopo il pari col Modena: «Male nei primi 25′, ma nella ripresa abbiamo cercato di giocare anche se loro si sono chiusi. Damonte sottotono»…

Due gare casalinghe, facili solo sulla carta, e due punti conquistati:

«Di abbordabile non c’è niente nel calcio. Dispiace perché abbiamo fatto male nei primi 25’, pur non riuscendo a metterci in difficoltà. Nella ripresa, al di là del gioco, abbiamo provato a segnare. Sotto il profilo della qualità, in campo, abbiamo fatto meno del solito, ma se avessimo vinto non avremmo rubato niente. Prima abbiamo trovato un meritato vantaggio, poi ci siamo fatti infilare in maniera troppo facile ed ingenua. Il Modena ha saputo chiudersi nel secondo tempo impedendoci di fare quello che sappiamo fare di solito».

Scelte tattiche fatte alla luce di una possibile variazione in corso d'opera:

«Damonte ha fatto una partita sottotono e ho inserito Candellori, l’ho scelto perché a centrocampo avremmo anche potuto optare per un sistema a due, ma poi non ci sono stati i presupposti. Ho visto molto bene Fioretti che è stato bravissimo sia in occasione del gol di Mancuso, sia nel procurarsi il rigore. Hanno fatto un buon lavoro sulle fasce mettendoci seriamente in difficoltà. Ho inserito Sorrentino per creare maggior pericolo in attacco visto che loro erano molto chiusi. In ogni caso una sola squadra ha pensato a vincere, mentre l’altra si è concentrata solo sulla fase di copertura».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: