Palladini non guarda la classifica: «A Reggio con tranquillità. Dobbiamo continuare a crescere»


L’allenatore in vista del posticipo di Reggio Emilia: «Andremo a fare la nostra partita. Sappiamo che il trequartista può metterci in difficoltà, ovvieremo al problema. Ci studiano? Vuol dire che siamo temuti»…

Prima di partire alla volta di Reggio, Ottavio Palladini, ha analizzato la gara contro i granata:

«Sappiamo – ha spiegato – che incontreremo una squadra forte e dotata di calciatori esperti in ogni reparto, ma questo deve spingerci a dare il nostro meglio. Vengono da un momento positivo e hanno segnato 16 gol incassandone 9, dobbiamo fare la nostra partita giocando con molta attenzione».

Il modulo avversario implica, forse non necessariamente, ma molto probabilmente, l’impiego del trequartista. Questo a Bassano ha creato non pochi grattacapi ai rossoblù

«Dobbiamo essere concentrati e cercare di sbagliare il meno possibile. È vero che con un giocatore tra le linee rischieremmo di andare in difficoltà, ma ovvieremo al problema. L’importante è giocare con tranquillità».

Voci, forse, ma si dice che la rosa della Reggiana sia costata 7 milioni di euro:

«Hanno giocatori importanti, anche di categoria superiore e stanno facendo un buon campionato. Ma non è detto che chi spende tanto, alla fine, vince».

Palladini guarda anche nello spogliatoio rossoblù:

«Le squadre ci studiano e conoscono i nostri punti di forza, questo è positivo perché denota anche un po’ di timore nei nostri confronti. – Mai uno sguardo alla classifica, però – Pensiamo a guardare i nostri miglioramenti e lavorare sull’equilibrio di squadra in mezzo al campo. Siamo a otto giornate dalla fine del girone di ritorno… – È ancora presto quindi. – L’importante è dare continuamente segnali di crescita».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: