Occhio Samb, il Renate è in salute: due vittorie nelle ultime quattro


L’ultimo impegno dell’anno solare, per la Samb, coincide con la prima gara del girone di ritorno. Avversario è quel Renate che, al Riviera delle Palme, spaventò la truppa di Magi.


La squadra lombarda, affidata ad Aimo Diana poco dopo la metà del mese di novembre, viene da una serie di risultati altalenanti che rendono insidioso il percorso verso la salvezza. I nerazzurri viaggiano alla media di un punto a partita e nelle ultime cinque uscite hanno raccolto due sconfitte, un pareggio e due vittorie.


L’ultima contro il Rimini di Acori. Il match giocato al Città di Meda si è messo subito sulla china giusta per i nerazzurri che marcano dopo appena due minuti. Nava, estremo ospite, pasticcia in presa alta e regala la palla a Pavan che infila. Da qui il trauma è profondo per i biancorossi che non riescono a replicare se non con un paio di occasioni, velleitarie, nella ripresa. Il Renate, al contrario, ha saputo dimostrarsi cinico ed ordinato intascando tre punti al fischio finale.

RENATE (4-3-1-2): Cincilla; Anghileri, Simonetti, Teso, Vannucci; Rada, Pavan, Simonetti; Piscopo, Gomez, Spagnoli. All. Diana.

Condividi questo post: