Montero: «Dispiace non avere i tifosi allo stadio, il calcio è della gente»



«Non poter avere i tifosi allo stadio è un dispiacere, perché il calcio è della gente, di coloro che lavorano tutta la settimana aspettando che arrivi la domenica per vedere la sua squadra del cuore». Paolo Montero ha parlato così nel corso della conferenza stampa che ha preceduto la sfida di campionato tra la sua Samb e il Gubbio. Una sfida che arriva dopo la sconfitta di Carpi che ha suscitato qualche mugugno in parte della tifoseria, che spera che quella appena iniziata possa essere un’annata da vivere nei piani più alti della classifica. Su questo argomento, però, Montero veste i panni del pompiere per spegnere gli entusiasmi come aveva già fatto prima dell’esordio in campionato. «Si è creata una bolla importante, ma io ho sempre detto che bisogna volare basso. Io mi considero positivo, ma voglio essere realista e non voglio essere extrapositivo. Dopodiché io accetto sempre le critiche quando sono costruttive».


Condividi questo post: