Minimo sforzo, massima resa: ad Ancona, Gubbio, Maceratese e Modena basta un gol


Le cronache degli altri incontri dell’ottava giornata. Manifesta superiorità Reggiana col Fano, Santarcangelo e Bassano si affermano “all’inglese”. Il Padova esce dal Bonolis di Teramo con un punto…

ANCONA – ALBINOLEFFE 1-0
Fuori dal campo c’è una situazione per niente semplice, in campo c’è un Ancona deciso a raggiungere la salvezza e l’obiettivo sembra facile se in conto si mettono i tre risultati positivi inanellati in questo mese. La partita non vive di momenti brillanti, ma il lampo di Frediani dopo appena dieci minuti spegne gli ospiti che si infrangono contro la difesa dorica.

BASSANO VIRTUS – PORDENONE 2-0
In una gara come quella giocata a Bassano ci si può annoiare solo nell’intervallo. Primo tempo equilibrato, ma ricco di spunti poi ripresi nel secondo tempo quando Minesso, dopo qualche minuto dal rientro in campo, rompe gli indugi. Il Pordenone vuole mantenere la vetta, ma segnare diventa difficile soprattutto quando non si sfruttano occasioni come quelle capitate sui piedi di Pietribiasi al 65’. Fabbri chiude i giochi all’84.

GUBBIO – FORLI’ 1-0
Forlì sempre più ultimo in graduatoria, stavolta sconfitto dagli eugubini di Magi che, approfittando del 2 a 2 con polemica di Venezia – Samb, si portano in seconda posizione. La pioggia regna sovrana nel match e sul difficile campo di Gubbio la situazione non è rosea: la prima azione si vede dopo poco più di venti minuti con Zanchi, per i padroni di casa. In chiusura di primo tempo Casiraghi segna il penalty che vale tre punti. Brividi, nella ripresa, per il palo colpito da Sereni del Forlì.

MACERATESE – MANTOVA 1-0
Prima vittoria per gli uomini di Giunti che arriva al termine di un match piuttosto combattuto, seppur senza grandi acuti da entrambe le parti. La paura di sbagliare ha la meglio sulla voglia di fare così, per sbloccare il match, ci vuole una sfortunata autorete di Carini che mette in rete un cross di Broli.

MODENA – SUDTIROL 1-0
Un punto nelle ultime tre partite vuol dire, per il Sudtirol, l’arrivo di una crisi di risultati. Crisi che non conosce il Modena che, seppur lentamente risalgono la china allontanando la zona rossa della classifica. Il gol vittoria, al termine di una partita piuttosto equilibrata, è di Cossentino che, al 91’, trova la rete sugli sviluppi di un corner.

REGGIANA – FANO 3-1
Come suggerisce il risultato il pallino del gioco è stato quasi sempre nelle mani dei padroni di casa che sono riusciti a chiudere il primo tempo con due reti all’attivo: Manconi e Mogos, rispettivamente al 20’ e al 38’, infrangono la difesa ospite. Dopo dieci minuti della ripresa infrange i sogni fanesi Angiulli che segna il 3 a 0. Gucci la butta in rete per il gol della bandiera, ma non serve a rendere il boccone meno amaro.

SANTARCANGELO – LUMEZZANE 2-0
Il Santarcangelo torna a vincere e lo fa a spese di un Lumezzane coraggioso, ma sfortunato che nelle ultime tre uscite ha incassato la miseria di un punto. Nonostante una guerra di nervi protrattasi per tutto il primo tempo, con i soli ospiti pericolosi, la ripresa si apre con il vantaggio di Sirignano e si chiude con il raddoppio di Merini.

TERAMO – PADOVA 0-0
Botta e risposta tra Teramo e Padova (prossima avversaria della Samb nel recupero della prima giornata di campionato) che non produce altro che un emozionante 0 a 0. Primo tempo combattuto con una buona occasione di Altinier (P) e la risposta di Sansovini. Nella ripresa viene annullato un gol di Alfageme, con il Padova che recrimina, e il Teramo che va vicino al vantaggio con Croce e Scipioni.

PARMA – FERALPISALO’ POSTICIPO, LUNEDI’ ORE 20.45

Condividi questo post: