Mestre-Samb 0-1: gran primo tempo, decide Miracoli. LA CRONACA


MESTRE-SAMB 0-1

MARCATORI: 21’pt Miracoli

MESTRE (3-5-2): Gagno; Casarotto, Perna, Politti; Rubbo, Gritti, Fabbri, Boscolo, Beccaro; Neto Pereira, Sottovia. A disp. Favaro, Ayoub, Zanetti, Kirwan, Lavagnoli, Boffelli, Stefanelli, Sodinha, Bonaldi, Bussi, Pozzebon, Zecchin. All. Zironelli.

SAMB (4-3-3): Aridità; Rapisarda, Conson, Patti, Tomi; Gelonese, Bacinovic, Vallocchia; Troianiello, Miracoli, Esposito. A disp. Pegorin, Mattia, Miceli, Di Massimo, Bove, Sorrentino, Di Pasquale, Candellori, Valente, Di Cecco, Bengala, Damonte. All. Moriero.

ARBITRO: Cipriani di Empoli (Madonia-Miniutti).

MESTRE-SAMB 0-1

MARCATORI: 21’pt Miracoli

MESTRE (3-5-2): Gagno; Casarotto, Perna, Politti; Rubbo, Gritti, Fabbri, Boscolo, Beccaro; Neto Pereira, Sottovia. A disp. Favaro, Ayoub, Zanetti, Kirwan, Lavagnoli, Boffelli, Stefanelli, Sodinha, Bonaldi, Bussi, Pozzebon, Zecchin. All. Zironelli.

SAMB (4-3-3): Aridità; Rapisarda, Conson, Patti, Tomi; Gelonese, Bacinovic, Vallocchia; Troianiello, Miracoli, Esposito. A disp. Pegorin, Mattia, Miceli, Di Massimo, Bove, Sorrentino, Di Pasquale, Candellori, Valente, Di Cecco, Bengala, Damonte. All. Moriero.

ARBITRO: Cipriani di Empoli (Madonia-Miniutti).

Per la Samb la partita del Mecchia è la continuazione naturale del match di Reggio Emilia, non solo per ovvi motivi di calendario: i rossoblù scendono in campo con la stessa determinazione e sin dai primi minuti mettono alle corde i più riposati avversari (freschi dallo 0-3 a tavolino ottenuto a Modena). Pronti-via viene sfregata la lampada ed il genio Esposito, chiuso tra due avversari sulla sinistra, trova in area Vallocchia con uno splendido tocco morbido: sul tiro del reatino si oppone Gagno, chiamato in causa poco più tardi da Tomi con una punizione potente dai venticinque metri. Il Mestre si affaccia dalle parti di Aridità con un cross dalla sinistra per Neto Pereira (in ritardo), ma dietro soffre costantemente le sfuriate rossoblù, rese ancor più ficcanti dagli inserimenti delle giovani mezzali. Non a caso sui piedi di Gelonese capita una palla-gol ghiottissima al 17’. Il Mestre concede il fianco sinistro e si ritrova in area con un pericoloso 2vs3: Vallocchia arriva sul fondo, sul suo cross respinto arriva in corsa Gelonese, che in scivolata colpisce la traversa. Moriero si sbraccia, ma può essere soddisfatto dell’approccio dei suoi, che al 21’ trovano il meritato vantaggio. Gagno sbaglia il rinvio dal fondo e regala il pallone a Troianiello: l’esterno napoletano tocca morbido sul secondo palo, dove Miracoli è puntuale e con facilità realizza di testa il suo quarto gol stagionale. Tutti ad abbracciare Troianiello, dieci minuti più tardi concede il bis servendo Vallocchia alla stessa maniera: il numero 21, però, perde l’attimo non calciando al volo col sinistro. Una frazione di gioco da applausi si conclude con un brivido: al 40’ un diagonale potente di Boscolo sfiora il palo alla destra di Aridità.

 

Commenti
Condividi questo post: