Luca Fanesi sentito dal pm, ma di quel pomeriggio non ricorda niente


Nelle prossime ore Luca Fanesi farà ritorno a San Benedetto, dove potrà riabbracciare famigliari e amici: è questa la notizia più bella delle ultime ore, una conferma dopo i miglioramenti delle ultime settimane. Prima di poter lasciare l’ospedale di Vicenza, però, il 44enne sambenedettese è stato ascoltato dal pm De Munari, che si sta occupando del suo caso assieme agli inquirenti incaricati dalla Procura di Vicenza. Il magistrato ha chiesto a Luca cosa ricordasse del pomeriggio del 5 novembre scorso, e soprattutto di cosa sia accaduto dopo il termine della partita tra Vicenza e Samb. La risposta del tifoso rossoblù, però, è stata negativa ad ogni quesito riguardante quei momenti. Nel frattempo le indagini vanno avanti, anche se dalla famiglia Fanesi emerge qualche preoccupazione: a distanza di quattro mesi, infatti, nessuno è stato ancora iscritto nel registro degli indagati.

Redazione

Condividi questo post: