Lega Pro, la proposta: ok a giocare i play off. Ma con adesione facoltativa



Arrivano le prime indiscrezioni riguardo alla proposta che la Lega Pro porterà sul tavolo domani (giovedì 28 maggio, ndr) nell’incontro tra il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora e i vertici del calcio nazionale (FIGC e rappresentanti delle varie leghe). Nel summit si parlerà naturalmente di se e come far ripartire il calcio per portare a termine la stagione 2019/20. Ricevuta indicazione dal Consiglio Federale della FIGC, che si è espresso in favore del ritorno in campo a dispetto della proposta di sospensione che era stata presentata dalla stessa Lega Pro, la lega dei club di terza serie si è orientata verso questa possibilità nel corso del Consiglio Direttivo che si è tenuto nelle scorse ore. La proposta elaborata prevede la cristallizzazione delle classifiche e la promozione delle prime classificate dei tre gironi di Serie C (Monza, Vicenza e Reggina). Ci sarebbe però la disputa dei play off, anche se con adesione facoltativa da parte delle squadre che ne hanno diritto (quelle dalla seconda alla decima posizione di ogni girone) e di conseguenza con una possibile modifica del format. Capitolo retrocessioni: scenderebbero in Serie D le ultime dei tre gruppi (Gozzano, Rimini e Rieti) assieme a Rende e Bisceglie del girone C perché il distacco in classifica non permetterebbe la disputa dei play out. Negli altri due gironi, invece, gli spareggi salvezza si disputerebbero.


Commenti
Condividi questo post: