Luca Fanesi: «Non entrerò mai più in uno stadio. Voglio la verità»


«Voglio che esca la verità, ma non entrerò più dentro uno stadio». Parole forti, parole di delusione quelle di Luca Fanesi rilasciate al Resto del Carlino. La vicenda del sambenedettese è ormai nota: dopo gli scontri post Vicenza-Samb il 45enne tifoso rossoblù ha riportato dei gravissimi traumi alla testa, che lo hanno costretto a trascorrere diversi mesi all’ospedale San Bortolo. Terminata questa odissea, e rientrato a San Benedetto dalla sua famiglia, il fratello di Max Fanesi (ex attaccante e dirigente della Samb) è stato daspato. Facile capire perché oggi si sente a dir poco deluso: «Tornare un giorno allo stadio? Non me la sento, non sarei tranquillo e soprattutto non riuscirei a immaginare mio figlio lì dentro – le parole di Fanesi al QN –. Sono una persona per bene e spero tanto di avere giustizia un giorno».

Redazione

Condividi questo post: