Il Padova riposa, Renate in casa dell’Albinoleffe: ECCO LA 22^ GIORNATA


GUBBIO – MESTRE

Sfida che può dire molto per gli equilibri di bassa classifica quella tra Gubbio e Mestre, due squadre non al momento direttamente coinvolte nella lotta retrocessione ma proprio a ridosso delle ultime. Vista la classifica così corta, in caso di vittoria, entrambe potrebbero balzare quasi in zona playoff, mentre chi uscirà sconfitto potrebbe vedersi risucchiato in basso. Il Gubbio dovrà tornare a Vincere per evitare guai, dopo la sconfitta contro il Santarcangelo, mentre il Mestre ha ritrovato i tre punti nell’ultimo turno dopo tre sconfitte consecutive, grazie al 2-1 sull’Albinoleffe. Sarà una gara combattuta, ma gli umbri in casa hanno dimostrato di poter mettere sotto chiunque.

BASSANO – SANTARCANGELO

Riparte da Bassano la rincorsa del Santarcangelo, che grazie a tre vittorie nelle ultime quattro partite ha completamente riaperto i giochi in fondo alla classifica, portandosi a meno due dalla zona salvezza. Il Bassano, però, sembra aver superato il momento da film dell’orrore, e con due vittorie consecutive è passato dal quintultimo all’ottavo posto (quando si dice che la classifica è corta…)! In caso di terzo successo consecutivo, i padroni di casa potrebbero avvicinarsi al quarto posto di Feralpi e Reggiana, e non sarebbe male vista la piega della situazione fino a due settimane fa.

FERMANA – SUDTIROL

Gara a mezz’altezza tra Fermana e Sudtirol, con gli altoatesini che vorranno portar via punti dal Recchioni, in modo da difendere la loro meritata decima posizione, ultima buona per i playoff, al pari di Triestina, Pordenone e Bassano, compagini sulla carta più attrezzate. Di contro ci sarà una Fermana che proverà a svegliarsi dopo i tre schiaffi del Riviera, e ritrovando vittoria e gol scavalcherebbero in classifica proprio gli avversari, che li precedono di due punti. Il campionato è ancora molto lungo, ma raccogliere punti in queste gare potrà essere decisivo a fine stagione, quindi parola al campo!

PORDENONE – FANO

Dopo l’incredibile crollo interno contro il Santarcangelo ed appena quattro punti nelle ultime cinque gare, il Pordenone affronterà il fanalino di coda Fano, che necessita di punti come del pane per credere in una rimonta che al momento ha dell’impossibile. I ramarri, al momento al nono posto in classifica, dovranno vincere per ripartire al meglio e dimenticare il finale del girone d’andata, che li ha eletti a una delle nobili decadute del campionato. Gli ospiti, invece, nelle ultime cinque partite hanno messo insieme gli stessi punti ottenuti nelle prime quattordici, e dopo aver fermato il Padova sognano un’altra vittima illustre, per tentare di avvicinare il Santarcangelo.

TERAMO – VICENZA

Una partita delicatissima in chiave salvezza, con le due squadre appaiate al terzultimo posto a quota ventuno punti, ed il Santarcangelo che incalza a diciannove. In attesa di scoprire di più sul proprio futuro, il Vicenza scenderà comunque in campo, per cercare di salvare la faccia, mentre il Teramo vorrà mettere altri mattoni per la propria salvezza, come finora ha quasi sempre fatto tra le mura amiche.

TRIESTINA – RAVENNA

Parte favorita la Triestina, per questa sfida interna contro un Ravenna che si è inceppato nelle ultime due giornate, e che ora si ritrova anch’esso a soli due punti dalla penultima posizione. Pesante, per i romagnoli, l’ultima sconfitta interna contro il Bassano, che poteva consentire ai giallorossi una momentanea tranquillità in caso di successo. I padroni di casa, invece, dopo la sconfitta immeritata sul campo della Reggiana vogliono ricominciare a correre per migliorare il settimo posto attuale.

ALBINOLEFFE – RENATE

Certamente, insieme a FeralpiSalò-Samb, è questa la sfida di cartello di questa ventiduesima giornata, con i padroni di casa che non vincono da sei partite, e nonostante il misero bottino di due punti nelle suddette gare, hanno conservato la sesta posizione. Se l’Albinoleffe dovesse aver ricaricato le batterie nella pausa, non sarà per nulla facile per il Renate, al momento secondo a meno cinque dal Padova, uscire dall’Atleti Azzurri d’Italia con tre punti. I nerazzurri, infatti, sono usciti sconfitti dalle ultime due trasferte, ma la vittoria con la Feralpi, utile soprattutto a diminuire il distacco dalla vetta, avrà dato fiducia agli ospiti: che vinca il migliore!

Gian Marco Calvaresi

Condividi questo post: