Il CONI: «Ricevuto il ricorso della Samb». Chiesta anche la possibilità di presentare una fidejussione



Ancora pochi giorni e si conoscerà l’esito del ricorso presentato dalla Samb dopo l’esclusione – ad opera di COVISOC e FIGC – dal prossimo campionato di Serie C. Come noto, la società del presidente Roberto Renzi si è appellata al Collegio di Garanzia del CONI che, attraverso una nota diramata sul suo sito istituzionale, ha dato notizia di aver regolarmente ricevuto la documentazione. Nelle carte presentate dalla Samb si chiede, naturalmente, di ribaltare la decisione di COVISOC e Consiglio Federale della FIGC ma, anche – in via subordinata – di assegnare un termine affinché si possa provvedere all’emissione di una fidejussione bancaria a prima richiesta come garanzia dei debiti accollati per effetto dell’attribuzione del titolo sportivo. Di seguito la nota pubblicata dal CONI.

Il Collegio di Garanzia dello Sport – Sezione sulle controversie in tema di ammissione ed esclusione dalle competizioni professionistiche – ha ricevuto un ricorso nell’interesse della società A.S. Sambenedettese s.r.l. nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), con comunicazione effettuata anche alla Lega Italiana Calcio Professionistico, avverso la delibera della FIGC, pubblicata con il Comunicato Ufficiale n. 17/A del 16 luglio 2021, nella parte in cui ha deliberato di “respingere il ricorso della società A.S. Sambenedettese s.r.l. e per l’effetto di non concedere alla medesima società la Licenza Nazionale 2021/2022, con conseguente non ammissione della stessa al Campionato di Serie C 2021/2022”, nonché avverso la decisione Co.Vi.So.C. dell’8 luglio 2021 e ogni altro atto, ancorché non conosciuto. La società ricorrente – A.S. Sambenedettese s.r.l. – chiede al Collegio di Garanzia dello Sport – Sezione sulle controversie in tema di ammissione ed esclusione dalle competizioni professionistiche: di accogliere il ricorso e, per l’effetto, di disporre la concessione della Licenza Nazionale e la conseguente iscrizione della società medesima al Campionato di Serie C 2021/2022; in via subordinata, nella denegata ipotesi di mancato riconoscimento dell’adempimento degli obblighi di pagamento, di assegnare ala società ricorrente un termine affinché, a norma dell’articolo 52, comma 3, lettera 3), delle NOIF, possa prestare fideiussione bancaria a prima richiesta a garanzia dei debiti accollati per l’effetto dell’attribuzione del titolo sportivo.


TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB


Commenti
Condividi questo post: