Grottammare-Vigor Senigallia 1-3: Adami segna, ma la capolista poi rimonta


GROTTAMMARE-VIGOR SENIGALLIA 1-3
MARCATORI: 31’pt Adami, 19’st Mancini, 33’st Pesaresi, 40’st Magi Galluzzi
GROTTAMMARE (3-5-2): Palanca; Ruggieri, Traini (24’ Tassotti), Fiscaletti S., Fiscaletti A. (32’st Pomili), Alighieri, Cisbani, Palestini, Fuglini (39’st Mascitti); Adami (32’st Orsini), Pazzi (24’pt De Panicis). A disp. Fatone, Silvestri, Haxhiu, Tombolini. All. Zazzetta.
VIGOR SENIGALLIA (4-4-2): Roberto; Olivi (32’st Lazzari), Magi Galluzzi, Bartolini; Mancini, Rotondo, Baldini (13’st Nacciarriti), Paradisi; Pesaresi, Carsetti (23’st Marcucci). A disp. Sarti, Tomba, Arsendi, Bucari, Orciani, Rossetti. All. Clementi.
ARBITRO: Racchi di Ancona.
NOTE: Presenti circa 250 spettatori.
AMMONITI: Carsetti, Ruggieri.
ANGOLI: 0-20.
RECUPERI: 3’-4’.

Il Grottammare cede alla distanza a una fortissima Vigor Senigallia che nonostante lo svantaggio maturato nel corso del primo tempo, non si è persa d’animo ed è riuscita a ribaltare il risultato incamerando altri tre punti importanti. I primi minuti vedono gli uomini di Clementi partire fortissimo ma, alla prima occasione, è il Grottammare a passare, inaspettatamente in vantaggio: corre il 31’ quando Andrea Fiscaletti allarga per il neo entrato De Panicis che tira in diagonale, sulla traiettoria irrompe Adami che segna.

Nella ripresa i rossoblù ripartono a spron battuto e trovano il pari al 19’ grazie a Mancini che gonfia la rete. Gli uomini di Clementi vogliono vincerla e mettono la freccia al 33’ quando un imperioso stacco di testa di Pesaresi mette la palla laddove Palanca non può arrivare. Il punto esclamativo lo mette Magi Galluzzi a cinque dal termine risolvendo una mischia. Al Grottammare rimane la consapevolezza di aver lottato contro una delle candidate alla vittoria finale ma il gap tecnico era decisamente troppo grande tra le due squadre.

Commenti