Grottammare-Sassoferrato Genga 1-0, basta una zampata di De Panicis per vincere



GROTTAMMARE – SASSOFERRATO GENGA 1-0
MARCATORE: 16’st De Panicis
GROTTAMMARE: Palanca, Orsini, Marini, Ferrari (34’st Ricci), Haxhiu (62’ Crescenzi), Lanza, Jallow (12’st Iovannisci), De Cesare, Ciabuschi (40’st Nallira), De Panicis (30’st Amadio), Vallorani. All. Manoni
SASSOFERRATO GENGA: Spitoni, Zucca (25’st Bellucci), Santamarianova, Procacci, Brunelli, Gaggiotti, Carissimi, Battistelli, Piermattei, Monno, Beciani (15’st Bonci F.). All. Spuri
ARBITRO: Rogani di Macerata (Capirchio-Amorello)
NOTE. Spettatori: 100 circa; ammoniti: Santamarianova, Iovannisci, Palanca, Battistelli; angoli: 7-1; recupero: 0’+5′

Il Grottammare batte, nello scontro diretto, il Sassoferrato Genga e si rialza in classifica. Gli uomini di Manoni hanno capitalizzato il gol messo a segno da De Panicis ad inizio secondo tempo portando a casa un successo fondamentale. Gara non bellissima ma c’era da attenderselo vista la posta in palio altissima; e con gli ospiti che avevano una ghiottissima occasione per riagganciarsi alla zona playout. Occasioni col contagocce nell’arco dei 90 minuti: la partenza è buona per il Grottammare che colleziona una ghiotta palla gol con De Cesare, al quarto d’ora, che però non viene sfruttata a dovere. Gli ospiti si vedono al 28′ con Piermattei che cerca di superare il giovane Palanca ma il numero uno gli dice no.

Al 16′ della ripresa arriva il gol che risulterà, poi, decisivo: Zucca viene aggredito al limite della sua area da De Panicis che gli porta via la palla e, solo davanti a Spitoni, lo fulmina con una conclusione precisa. In pieno recupero arriva anche l’occasione per il raddoppio degli uomini di Manoni: il neo entrato Amadio viene steso in area e per l’arbitro è rigore. Sul dischetto va capitan De Cesare che, però, si fa respingere il tiro da Spitoni, errore che per fortuna dei rivieraschi non comprometterà il risultato finale.


Commenti
Condividi questo post: