Grottammare, Manoni: «Ci tenevamo a fare bene, l’importante è creare azioni pericolose»


Tanta soddisfazione per la prestazione dei suoi e anche un pizzico di rammarico nelle parole di mister Manolo Manoni del Grottammare al termine del derby di Coppa Italia contro il Porto d’Ascoli. Il tecnico loda i suoi per la reazione avuta nel secondo tempo ma ammette che si poteva far meglio nell’ottica della gestione della gara:

«Non è mai facile giocare nelle prime partite perché c’è sempre un pò di tensione. Anche se si tratta di Coppa Italia ci tenevamo a far bene. Nella prima frazione avevamo anche iniziato discretamente poi abbiamo smesso un pò di giocare, ci siamo abbassati e abbiamo sofferto subendo il gol anche se abbiamo reagito immediatamente.

Nel secondo tempo – continua Manoni – siamo rientrati con un piglio diverso e abbiamo iniziato a giocare come sappiamo e dobbiamo fare. La mia è una squadra che sa giocare a calcio quando vuole e ha disputato 15-20 minuti importanti. Andati in vantaggio abbiamo smesso di giocare ma ci può stare perché siamo all’inizio e dobbiamo anche cercare di saper gestire la partita senza andare in affanno e soprattutto concretizzare le occasioni che ci capitano. Ci sta di sbagliare ma l’importante è creare situazioni pericolose».


Commenti
Condividi questo post: