Grottammare inarrestabile: 2-0 al Corridonia


GROTTAMMARE – CORRIDONIA 2 – 0

MARCATORI: 7'pt Travaglini, 45'pt De Cesare.

 

LE FORMAZIONI

GROTTAMMARE: Beni, Palandrani, Gandelli, Gibbs, Di Natale, Filipponi, Gentile (46'st Avellino), De Cesare, Bonfigli (25'st De Panicis), Travaglini (18'st Valentini), Veccia. A disposizione: Falcetelli, Egidi, Massi, Velcani. Allenatore: Vagnoni.

CORRIDONIA: Falso, Santini (7'st Filacaro), Zancocchia, Proesmans, Tentella, Benfatto, Bonifazi, Cartechini (30'st Andreozzi), Maccioni (15'st Ricci), Perrella, Boccolini. A disposizione: Forconesi, Offidani, Corpetti, Marinsalda. Allenatore: Ribichini.

ARBITRO: Luca Zeppilli di Ascoli Piceno (Marinelli-Pace).

ESPULSO: 37' Proesmans.

AMMONITI: Gentile, Ricci.

ANGOLI: 6 – 4.

RECUPERI: 1' – 3'.

NOTE: Presenti circa 100 spettatori.

I gol di Travaglini e De Cesare permettono alla squadra di Vagnoni di ottenere il dodicesimo risultato utile consecutivo: il Grotta è ora a 36 punti, a ridosso della zona play off…

Vittoria all'inglese per il Grottammare che doveva vincere e lo ha fatto contro la cenerentola del campionato Corridonia. Con questo risultato gli uomini di Vagnoni hanno avvicinato di molto la salvezza e, cosa che fino a qualche settimana fa sembrava impossibile, si candidano per un posto playoff, ora distante solo due lunghezze. La gara si mette subito bene per i biancocelesti che vanno in vantaggio già dopo 7': Gentile scende lungo l'out sinistro e crossa trovando la testa di Travaglini che insacca con un tempismo perfetto. Il Corridonia fa fatica a reagire ma al 21' potrebbe pareggiare con un'azione di Maccioni che tira debolmente verso Beni. Al 37' Proesmans viene espulso per doppio giallo e per i rossoverdi è notte fonda. Il raddoppio arriva al 45' grazie all'eurogol di De Cesare che riceve da Filipponi e tira di controbalzo con il pallone che tocca la parte bassa della traversa prima di entrare. Nella ripresa i biancocelesti controllano ma non riescono a trovare il terzo gol trovando un grande Falso a dire no in diverse occasioni.

Enrico Tassotti

Condividi questo post: