Grottammare, Galiè: «Basta torti arbitrali, incontrerò Cellini!»




Il Grottammare non ci sta e dopo gli ultimi due episodi avvenuti in area di rigore del Porto Sant’Elpidio ha deciso di far sentire la propria voce per bocca del Direttore Generale Alceo Galiè, decisamente arrabbiato per quanto accaduto nell’ultima partita ma anche nelle settimane precedenti: «Lunedi 18 marzo  -esordisce il dirigente biancoceleste – ho fissato un incontro con il Presidente del Comitato Marche Paolo Cellini perché nelle ultime settimane il Grottammare è stato oggetto di torti arbitrali che hanno senza dubbio danneggiato la società che rappresento.

Gli ultimi due episodi sono avvenuti proprio nella gara contro il Porto Sant’Elpidio dove non ci sono stati concessi due rigori apparsi pressoché netti: il primo, dopo un minuto per un fallo su Ciabuschi e il secondo, nella ripresa, per un mani su tiro di Jallow che sarebbe finito in porta.  La la mia arrabbiatura, però, parte da lontano: ricordo che già nella gara contro la Pergolese, l’allora direttore di gara estrasse il rosso a Ciabuschi, dopo aver visto a 100 metri di distanza e con la coda dell’occhio, una presunta gomitata nei confronti dell’avversario. In quell’occasione si trattò di uno scambio di persona e comunque quella decisione, dubbia, ci lasciò in 10 mettendoci in difficoltà. 

Sono consapevole che non otterrò nulla ma dopo ripetuti episodi e sviste clamorose io e il Grottammare abbiamo deciso di far sentire la nostra voce anche ai “piani alti”. Sia chiaroconclude Galiè – non vogliamo favoritismi ma chiediamo maggiore attenzione e che ci venga dato almeno quello che ci spetta».

Condividi questo post:
error