Fedeli: «Non conosciamo le avversarie, ma la Samb potrà dire la sua con tutte»


Sarà che il test con il Rimini è andato più che bene, mettendo in luce una Samb che ha saputo vincere nonostante gli errori commessi dettati, come logica vuole in questo momento di carenza da gare di campionato, dalla ancora scarsa amalgama di tutti gli elementi. Questo non preoccupa particolarmente il patron Franco Fedeli, che in sala stampa, dopo l’amichevole, si presenta col sorriso. Il presidente getta l’occhio sul campionato di Serie C che, se tutto procederà secondo programma, dovrebbe iniziare il 16 settembre e presenterà diversi turni infrasettimanali, con buona pace dei tifosi. Senza conoscere gli avversari e gli appuntamenti è difficile fare un conto di quelle che possono essere le ambizioni oppure azzardare paragoni, almeno, sulla carta:


«Gli avversari? Non li conosciamo. Non ho idea di quelli che saranno i gironi, ma sono sicuro che la mia squadra potrà dire la sua con tutti. Aspettiamo comunque le prime cinque-sei partite del campionato per vedere che Samb abbiamo in mano e poi giudicare. A volte le sentenze affrettate possono cambiare poi, ma Magi fino ad ora credo abbia fatto bene. Disponiamo di una panchina molto lunga ma anche molto qualificata. Le ambizioni? Che ve lo dico a fare, lo sapete che sono ambizioso…».


Commenti
Condividi questo post: