Eccellenza: Fabriano Cerreto-Porto d’Ascoli 3-1, brutta sconfitta biancoceleste



FABRIANO CERRETO-PORTO D’ASCOLI 3-1
MARCATORI
: 12′ Stortini, 32′ Marengo, 45′ Sensi, 22’st Dauti.
FABRIANO CERRETO: Santini, Stortini, Mulas, Trofo, Colonna, Lispi, Candolfi, Marengo, Perri, Paglialunga., Ciciani. A disp. Cesaroni, Gambucci, Galletti, Zubeari, Grandoni, Spuri, Dauti, Carmenati, Storoni. All. Pazzaglia
PORTO D’ASCOLI: Testa, Petrini, Pasqualini, Schiavi, Passalacqua, Sensi, Orsini, Rossi, Massi, Evangelisti, Battista. A disp. Cannella, Voltattorni, Partemi, Traini, Abbaticchio, Vannicola, Mattioli, Cinaglia, Shiba. All. Zappalà.
Arbitro: Gianluca Cardelli di Pesaro
Note. Ammoniti: Mulas, Dauti, Carmenati, Shiba, Petrini, Evangelisti, Battista; angoli: 4-6; recupero: 2’+6′.

Brutta sconfitta per il Porto d’Ascoli che torna da Fabriano senza punti. Tra i biancocelesti spicca l’assenza di Giordano Napolano e la manovra ne ha sicuramente risentito. Dopo soli 12 minuti gli uomini di Zappalà vanno sotto per mano di Stortini sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La reazione al gol subito c’è e produce le conclusioni di Schiavi e Rossi poi ci pensa un super Santini a dire no a Battista.

Alla mezzora il Porto d’Ascoli ha l’occasionissima per agganciarla: lo scatenato Battista viene atterrato in area. Sul dischetto va lo stesso numero 11 che, però, si fa ribattere la conclusione. Due minuti dopo scatta la legge del calcio: gol sbagliato, gol subìto: è Marengo che sfrutta al massimo un assist di Pagliuca e porta il punteggio sul 2-0. Prima dell’intervallo arriva il punto del 2-1 con capitan Sensi. A metà ripresa il terzo gol, ad opera di Dauti, mette fine alle velleità biancocelesti.


Condividi questo post: