Difficile salvare qualcuno: le pagelle dopo Modena-Samb


Aridità non esente da colpe, Mancuso innervosito, Bacinovic fuori forma e la coppia difensiva soffre i palloni alti: ecco tutti i voti ai rossoblù dopo il 2-1 del Braglia…

ARIDITÀ 5

Il Modena non calcia molto in porta, ma staziona sempre dalle sue parti. Sicuro nelle uscite nel primo tempo, non si può certamente dire lo stesso in occasione del primo gol avversario.

RAPISARDA 5,5

Non soffre come Grillo, ma soltanto perché il Modena preferisce affondare sulla fascia opposta alla sua. Son comunque dolori quando Nolè si decentra per allargare la difesa di Sanderra.

MATTIA 5,5

“Avevo impostato la partita per sfruttare i nostri centimetri in area di rigore della Samb”: bastano le parole di Capuano in sala stampa per descrivere le difficoltà della coppia difensiva formata da lui e Di Pasquale.

DI PASQUALE 5,5

Come il compagno di reparto soffre i tantissimi cross che arrivano nel cuore dell’area di rigore, punto di forza della squadra di Capuano e debole della Samb.

GRILLO 5

Titolare a sinistra al posto di Pezzotti, si vede passare un po’ da tutte le parti Calapai, che nel secondo tempo ha modo anche di confezionare l’assist decisivo per Loi.

VALLOCCHIA 5

Si fa vedere nei primi minuti quando si accentra dalla destra ma perde l’attimo per concludere da buona posizione, poi nulla più. Mai incisivo in entrambe le frazioni di gioco.

SABATINO 5,5

Garantisce il suo apporto in fase di interdizione, ma se nel centrocampo della Samb manca qualità un po’ di responsabilità è anche la sua. Primatista, come sempre, di entrate in gioco pericoloso.

DAMONTE 6

Non facile il compito di fare da filtro davanti alla difesa: lui lo svolge piuttosto bene finché un fastidio alla coscia non lo costringe a lasciare il posto a Bacinovic.

LULLI 5,5

Il numero sei alterna dei buoni cambi di passo ad errori grossolani quando è in possesso del pallone: troppo discontinuo, lascia il posto a Di Massimo quando le cose si mettono male.

MANCUSO 5,5

I difensori del Modena tentano in tutti i modi di innervosirlo e probabilmente riescono nell’intento. Oltre al tocco per Sorrentino, infatti, il capocannoniere combina poco lì davanti, anche se viene supportato in maniera a dir poco insufficiente.

SORRENTINO 6,5

Nonostante una partita in quasi completa solitudine riesce a capitalizzare uno dei pochissimi palloni che arrivano dalle sue parti con un bel diagonale mancino che batte Manfredini. Secondo gol nelle ultime tre partite.

BACINOVIC 5,5

Lasciato in panchina perché non al top della condizione (e in campo si vede), lo sloveno pur non facendo nulla di eccezionale dà l’impressione di essere l’unico di poter dare un quid al gioco rossoblù.

DI MASSIMO S.V.

Un paio di spunti interessanti per il giovane attaccante, gettato nella mischia quando la rimonta del Modena era già completata.

LATORRE S.V.

Rincorre palla ed avversari nei minuti che precedono il triplice fischio del signor Pasciuta.

Daniele Bollettini

Commenti
Condividi questo post: