Difesa leggera, ma c’è super Pezzotti. Le pagelle di Agnonese-Samb


Senza Conson la retroguardia subisce più del dovuto (mai presi tre gol in novanta minuti con Palladini in questa stagione). Meglio davanti, dove uno scatenato Pezzotti segna e fa segnare…

MAZZOLENI

5,5

Bravo in uscita bassa su Marolda al 5', ma su un'azione simile commette il fallo che costa il rigore, poi sbagliato da Manzo (il contatto sembra, però, fuori area). Responsabilità relative sui tre gol incassati.

TAGLIAFERRI

6

Pur commettendo qualche errore quando si ritrova col pallone tra i piedi, sulla destra si comporta bene, arrivando anche sul fondo in un paio di occasioni.

CARMINUCCI

5,5

Sul finire di primo tempo Conte fa quello che vuole dalle sue parti, realizzando un assist ed un gol. Meglio nella ripresa quando, dopo l'ingresso di Doua Bi, viene spostato a destra.

BARONE

6

Nel momento migliore dei locali viene “assorbito” quasi perennemente sulla linea dei difensori. Positivo, comunque, il suo apporto alla manovra, anche in fase di interdizione.

SALVATORI

5,5

La difesa da lui comandata soffre troppo quando l'Agnonese si ritrova sullo 0-2 e si dispone con quattro attaccanti. Le cose migliorano col passare dei minuti, anche se tre go subiti sono comunque troppi.

CASAVECCHIA

5,5

Probabilmente deve ancora recuperare la migliore condizione, fatto sta che sui movimenti di un Marolda non ispiratissimo va spesso in difficoltà. Limita i danni con esperienza e grinta.

TITONE

6,5

Un po' spaesato a bagnomaria tra i quattro di centrocampo e Gavoci, per gran parte della partita non incide. Nel finale, però, cerca e trova il gol numero diciotto in stagione. Una tassa per le difese di tutto il campionato.

SABATINO

6,5

Nei primi minuti di gioco è un despota in mezzo al campo: dirige, fa, disfa e manda in bambola la banda di Di Meo. Nel secondo tempo rifiata un po', ma quando gioca il pallone dà sempre un saggio delle sue qualità tecniche.

GAVOCI

6,5

Il gol del 3-2 è perfino più facile di quello realizzato sette giorni fa a Recanati. Conferma, però, la dote di farsi trovare nel posto giusto al momento giusto: dote non da poco per un attaccante.

CANDELLORI

7

Discrete doti tecniche e grinta da veterano: per questo l'esterno di Castorano è uno dei pupilli di Fedeli. Firma l'assist per Doua Bi. Dando seguito a prestazioni come quelle di Recanati ed Agnone non potrà che guadagnarsi la riconferma in Lega Pro.

PEZZOTTI

7,5

Protagonista assoluto nella prima ora di gioco: calcia l'angolo che sblocca la partita, mette Gavoci quasi dentro la porta col pallone e nel mezzo fulmina Leuci con un sinistro al volo che vale il momentaneo 2-0. Scatenato.

FIORETTI

6

Rileva Gavoci proprio al termine dell'azione che porta al gol l'italo-albanese. Si fa apprezzare per il gioco di sponda, ma di palloni interessanti ne tocca pochi.

DOUA BI

7

Si muove molto sul fronte offensivo ed il suo impegno viene ripagato con un gol che in tribuna fa esplodere la gioia del presidente Fedeli, primo tifoso del giovane ivoriano.

FORGIONE

S.V.

Nei minuti finali prende il posto di uno stanco Barone.

Daniele Bollettini

Condividi questo post: