Difesa disastrosa, Fioretti inesistente, Mancuso straordinario: le pagelle di Bassano-Samb


Nella difesa schierata da Palladini nessuno raggiunge la sufficienza; l’attaccante romano non ne vede una, Mancuso fa tutto. Tutti i voti ai rossoblù dopo il 4-3 di sabato sera…

PEGORIN 5

Nel primo tempo fa il possibile anche se la sua area di rigore è sempre terra di conquista. In uno dei tanti momenti di black out commette il “paperone” che costa il gol del quattro a uno.

TAVANTI 5

A destra soffre meno dei compagni più perché il Bassano predilige attaccare sul versante opposto piuttosto che per meriti propri. Il quarto gol giallorossi, però, nasce dalla sua zona di competenza.

DI FILIPPO 4

Causa due calci di rigore (anche se sul secondo subisce prima un intervento in gioco pericoloso), viene espulso e lascia il terreno di gioco in barella per infortunio. Emblema di un primo tempo thriller a tinte rossoblù.

FERRARIO 5

Fabbro e Grandolfo sfrecciano dalle sue parti e lo costringono spesso al fallo. Soltanto su cross e palle alte non va in difficoltà, essendo comunque il “meno peggio” di una difesa imbarazzante.

DI PASQUALE 4,5

Sulla sinistra Falzerano è imprendibile: il sette giallorosso se lo beve come e quando vuole, arrivando in zona pericolosa con una continuità impressionante. Meglio come difensore centrale.

DAMONTE 5

Lento e spaesato nel ruolo di mezzala destra, non riesce a supportare quel Berardocco di cui poi prende il posto in seguito all’ingresso di Lulli. Da centrale sbaglia meno, ma è la prova è comunque insufficiente.

BERARDOCCO S.V.

Primi minuti in apnea a centrocampo, poi deve lasciare il terreno di gioco per un infortunio la cui entità verrà valuta nelle prossime ore.

SABATINO 5

A tratti si fatica a rintracciarlo in mezzo al campo: la rapidità dei centrocampisti giallorossi gli fa perdere lucidità in fase di interdizione. Poco presente anche quando la Samb si porta in avanti. Irriconoscibile.

MANCUSO 9

Indiavolato: si butta su ogni pallone, prende per mano la Samb quando sembra spacciata e non si risparmia neanche in copertura, difendendo anche meglio di chi dovrebbe farlo per mestiere. Segna di testa, si guadagna due rigori (di cui ne trasforma uno). Impagabile.

FIORETTI 4,5

Dopo un lungo periodo trascorso nel dimenticatoio Palladini gli ha dato una chance importante, ma l’ex Maceratese se l’è giocata nel peggiore dei modi: sempre avulso dalla manovra, ha fatto rimpiangere la mobilità di Sorrentino.

TORTOLANO 6,5

Cerca sempre di accelerare la manovra quando riceve il pallone, riuscendo talvolta a mettere in difficoltà la difesa di D’Angelo. E’ lui a guadagnarsi il primo calcio di rigore in favore della Samb.

LULLI 6,5

Con il suo ingresso il centrocampo della Samb guadagna in rapidità. Galvanizzato dalle buone prestazioni recenti gioca sempre a testa alta, sfiorando anche l’ennesimo golazo con un bolide dai venti metri che si stampa sul palo.

N’TOW 6

Finalmente si rivede il velocissimo numero tredici. Sulla sinistra soffre soltanto quando il Bassano riparte in velocità, facendosi anche vedere in avanti.

DI MASSIMO 6,5

Freddo dagli undici metri trasformando il rigore procurato da Mancuso. Nel finale va ad un passo dal segnare il gol del quattro a quattro, facendo convincere Fedeli riguardo al fatto che debba partire titolare.

Condividi questo post: