Di Massimo dalle critiche alle lacrime, adesso inizia il suo campionato


L’inizio di stagione del pupillo di Fedeli è stato una girandola di emozioni: con la corsa da centometrista verso la curva ha dimostrato di voler voltare pagina dopo settimane di critiche…

L’inizio di campionato di Alessio Di Massimo non è stato certamente qualcosa di ordinario: una montagna russa di emozioni culminata con la corsa all’impazzata dell’ex Juve Primavera verso la Curva Nord dopo il gol dell’1-0 contro il Padova.

L’ARRIVO – Per buona parte dell’estate non si è fatto che parlare del suo arrivo a San Benedetto. Con la maglia dell’Avezzano aveva folgorato Franco Fedeli un anno fa e da quel momento DiMa è stato un chiodo fisso nella testa del presidente. Giunto in prestito dal Pescara, però, il folletto ha dovuto fare i conti con una condizione fisica non ottimale ed un ambientamento inizialmente difficoltoso.

LE CRITICHE – «I giocatori di talento non devono stare in panchina» aveva detto Fedeli dopo la vittoria all’esordio di Macerata: messaggio indirizzato a Palladini con riferimento chiarissimo al ventenne abruzzese, che da Gubbio a Venezia è stato schierato titolare per quattro partite consecutive. Partite in cui però è sempre arrivata la sostituzione al termine di prove non convincenti, con giocate fini a se stesse che sembravano più adatte ad un freestyler che ad un giocatore di calcio.

LE LACRIME – Puntuali le critiche per un ragazzo da cui tutto l’ambiente sambenedettese si aspetta tanto. Per Di Massimo è arrivata la panchina contro il Venezia, poi la redenzione. Dopo una mezz’ora insufficiente contro il Padova arriva il lampo da fuoriclasse che permette alla Samb di passare in vantaggio: nel velo per Mancuso c’è la voglia di giocare con i compagni che tanto gli si è richiesta in queste settimane, il gesto tecnico del tiro non ha bisogno di commenti, il resto lo dicono quei cento metri di corsa a petto nudo verso la curva e le lacrime asciugate prima di essere ammonito dall’arbitro. La Samb è già in testa alla classifica ma il campionato di Alessio Di Massimo è cominciato soltanto adesso.

Daniele Bollettini

Condividi questo post: