Dal TAR alle possibilità per ripartire dai Dilettanti: Samb, inizia la settimana decisiva



È un’estate fin troppo calda quella che si trovano a vivere la Samb e i suoi appassionati, purtroppo abituati a certe tribolazioni. Dopo l’esclusione dal campionato di Serie C da parte del Consiglio Federale della FIGC, decisione non ribaltata dal Collegio di Garanzia del CONI a cui si era presentato un primo ricorso, la società del presidente Roberto Renzi è ora in attesa dell’udienza presso il TAR del Lazio, per cercare un rientro last minute tra i professionisti.

L’udienza si dovrebbe tenere tra le giornate di martedì e mercoledì, con dispositivo da parte del Tribunale che potrebbe arrivare già nel giro di qualche ora. A San Benedetto del Tronto, però, le speranze di veder ribaltate le decisioni di FIGC e CONI non sono molte, soprattutto dopo aver visionato le motivazioni del Collegio di Garanzia che sulla modalità di pagamento dei contributi previdenziali per il periodo settembre 2020-febbraio 2021 (questo è il nodo che ha portato all’esclusione della Samb) sono state piuttosto pesanti.

Per questo il sindaco Pasqualino Piunti sta tessendo la tela delle alternative per ripartire dai Dilettanti, sfruttando l’articolo 52 comma 10 delle NOIF che permette alle città che “ospitano” una squadra esclusa dai professionisti di poter ripartire con una nuova società da un campionato dilettantistico tra Serie D ed Eccellenza. Piunti ha incassato diversi interessamenti da imprenditori locali e non ma la preferenza è per l’ipotesi in cui potrebbero essere coinvolti almeno una decina di soggetti del posto (o comunque di zone limitrofe a San Benedetto). Importanti sviluppi dovranno arrivare per forza nel giro di pochi giorni, magari a distanza di poche ore dalla decisione del TAR.


TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB


Commenti
Condividi questo post: