Curva Nord Massimo Cioffi: “Tutti hanno il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero”



Dura presa di posizione della Curva Nord Massimo Cioffi dopo le diffide, con effetto immediato, recapitate a due ragazzi che in occasione della gara interna contro la Fermana volevano esporre uno striscione con scritto “Speziale Libero“.

L’intenzione, si legge nella nota, era quella di richiamare l’attenzione su un clamoroso errore giudiziario per cui una persona sta pagando agli arresti da 13 anni (la perizia dei Ris escludeva infatti la responsabilità di Speziale nella morte dell’ispettore Raciti e secondo la Cassazione il tifoso non andava neanche arrestato)

Lo striscione, dopo lo stop all’ingresso, non è stato neanche esposto sulla cancellata esterna della curva ma questo non è bastato ad evitare la sanzione.

I tifosi citano l’articolo 21 della Costituzione: “Tutti hanno il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione“.


Condividi questo post: