Coriacei, coesi, squadra vera: Samb-Triestina, LE PAGELLE


a cura di Alessio Perotti

IL RIVIERA RESTA TABU’: LA CRONACA DI SAMB-TRIESTINA

CAPUANO: «RIMONTATO PERCHÈ ABBIAMO LE PALLE»

FEDELI: «IN CASA SI CARICANO SOLO GLI AVVERSARI»

PEGORIN 5,5

Una sua corta respinta incerta favorisce il tap-in di Mensah del momentaneo vantaggio. Poi solo ordinaria amministrazione.

RAPISARDA 6,5

Dalle sue parti gravita il pericolo pubblico numero uno Mensah e il catanese deve per forza di cose essere guardingo. Non manca comunque di sgroppare lungo il binario destro. Apprezzabile.

CONSON 7

Si fa valere sulle traiettorie aeree con il tempismo giusto. Sfoggia grinta e temperamento a iosa. Di precisione svizzera negli anticipi.

MICELI 6,5

Preferisce le maniere spicce a disimpegni eleganti, sconsigliati data la pesantezza del terreno. L’arbitro lo minaccia dopo un paio di interventi fallosi nella prima frazione e deve frenare il suo impeto, ma becca comunque il giallo nella ripresa.

DI PASQUALE 6,5

Esordio in campionato nell’undici base dopo le comparse in Coppa (con gol a Caserta). Sbriga con semplicità e disinvoltura le sue mansioni, buona la prima.

TOMI 7,5

Finalmente dopo tanti tentativi trova il primo gol in campionato su calcio piazzato. Sul piano della velocità è dura sia nel primo tempo con l’ex Teramo Petrella che nella ripresa prima con Bariti e poi con Mensah. Se la cava con mestiere.

GELONESE 6,5

In mezzo all’arena c’è da battagliare e l’ex Ancona non si tira certo indietro, arpionando palloni nell’acquitrinio. I tentativi di duetto con Rapisarda sono spesso frenati dal campo. Combattivo.

BACINOVIC 7

Torna nella duplice veste di capitano e centromediano dopo il turno di squalifica e il suo start è marcato da convinzione e determinazione. Una sua punizione tagliata non trova nessuna deviazione. A tratti è un bel Bacinovic, inevitabile il calo della ripresa.

BOVE 6,5

Buoni tempi di inserimento sulle palle filtranti in mezzo al campo e i tocchi in fase di ripartenza. Come al solito senza timori reverenziali anche di fronte a centrocampisit di grande esperienza come Bracaletti e Porcari. Maturo.

ESPOSITO 6

Non è certo il suo terreno ideale, ma il genietto molisano prova comunque a seminare scompiglio, sfiorando il gol, che gli viene negato sulla linea da El Hasni. Comunque encomiabile.

MIRACOLI 6,5

È prezioso il suo contributo di sponde aeree. Lotta su ogni pallone e un suo shoot dal limite a spiovente sfiora la traversa, così come il tiro al volo dell’ultimo minuto. Generoso.

VALLOCCHIA 6

Rimpiazza Bove nel ruolo di mezzala sinistra. Si fa apprezzare in fase di recupero, meno in costruzione.

VALENTE 6

Subito minaccioso con una battuta alta dal limite. Cerca di punzecchiare la retroguardia alabardata con scatti ripetuti, ma su un campaccio del genere è dura.

TROIANIELLO S.V.

Si rivede nel finale come sempre senza spunti degni di nota, forse il suo canto del cigno rossoblù.

Condividi questo post: