Colucci alla Vis Pesaro, sarà ancora avversario della Samb


Reggiana e Pordenone. Leonardo Colucci, nelle ultime due stagioni, ha vissuto alterne fortune. Inizi di campionato brillanti, due linee parallele. Poi l’inesorabile caduta e gli esoneri.

La cavalcata con i granata del Presidente Mike Piazza, due anni fa, iniziò in maniera brillante salvo poi dover cedere il passo nella seconda parte del girone di ritorno. Fatali furono la sconfitta con il Parma nel derby e il pareggio con il Bassano. Lì, prima di Natale, rassegnò le dimissioni, respinte dal club che poi, a gennaio, lo allontanò a seguito della sconfitta rimediata contro il Venezia.

Nella stagione seguente il tentativo di rilancio con il Pordenone. Che gli riesce a metà, tra l’altro, vista l’incredibile crescita e l’insperata gara di Tim Cup contro l’Inter a San Siro dove, i nerazzurri, per passare il turno aspettarono i rigori. Anche lì, passata la sbornia per i buoni risultati, arrivò l’esonero in corsa.

In entrambe le stagioni Colucci riuscì ad affrontare la Samb solo nelle gare di andata: con la Reggiana, al Mapei Stadium, vinse 2-0 a novembre, mentre col Pordenone al Riviera si fermò sull’1-1 contro il rossoblù di Moriero a dicembre. Colucci ha scelto una marchigiana, neopromossa, per cercare una sorta di stabilità e rilanciarsi per poter completare un campionato tra i Pro dopo le esperienze da tecnico sulle panchine delle giovanili del Bologna.

Condividi questo post: