«Cercavo una mano, ma nessun sambenedettese si è avvicinato alla società»



Nel corso della conferenza stampa post-partita di Samb-Teramo il presidente Franco Fedeli ha toccato vari temi e tra questi anche la possibilità di accogliere un nuovo socio all’interno del club. Socio che, stando alle parole di Fedeli, sarebbe meglio se fosse sambenedettese visto che, con l’assenza del figlio Andrea, per il patron è più difficile garantire una presenza costante sul territorio anche nel quotidiano. «Senza Andrea speravo che qualche imprenditore sambenedettese si facesse avanti per provare a dare una mano: ad ora, però, non si è visto nessuno, notte completa. Tutto questo amore per la Samb non lo vedo dagli imprenditori. Se nelle casse della Samb non metto soldi miei non ce ne sono, se guardiamo agli incassi bastano neanche per coprire le spese…».

Redazione


Condividi questo post: