Cenciarelli: «Zero presenze per problemi personali. Ma ora voglio dare il massimo per la Samb»



Zero presenze è un dato che suona male per uno abituato a stabilirsi a lungo in una piazza e a diventare un pilastro delle squadre in cui ha giocato. Per Diego Cenciarelli la stagione 2019/20 è stata certamente una tra le più complicate da quando è diventato un calciatore professionista. Dopo una lunga esperienza alla Viterbese, con cui ha anche conquistato la Coppa Italia di Serie C nella scorsa annata, il centrocampista che si era già fatto apprezzare al Teramo si è trasferito a Gubbio, avvicinandosi a casa (lui che è nativo di Umbertide). Motivi di natura personale, però, non gli hanno mai permesso di giocarsi appieno le sue chance nella formazione eugubina, tanto che non è mai sceso in campo in un match di campionato. Completato il trasferimento alla Samb, però, Cenciarelli è pronto per mettersi alle spalle un periodo complicato. «Dei problemi familiari mi hanno tenuto lontano dal rettangolo di gioco – ha detto Cenciarelli dopo aver firmato il contratto di sei mesi con la Samb -, ma ora è tutto passato e sono pronto a dare il massimo per questa maglia».


Commenti