Cellini: «Il campionato di Eccellenza parte il 27 settembre, nuovo protocollo in arrivo»



Il Presidente del Comitato regionale Marche, Paolo Cellini, è tornato a parlare attraverso le colonne del Corriere Adriatico dopo la pubblicazione del calendario di Eccellenza che partirà il prossimo 27 settembre.

«Il campionato inizierà senza dubbio il 27 settembre. – esordisce Cellini – Era una previsione logica guardando all’organico dello stesso e alla sua durata. Partendo in quella data arriveremo al 16 maggio senza disputare turni infrasettimanali che mi sembra una gran cosa. Non ho mai pensato di posticipare l’inizio tanto che in alcune regioni sono in procinto di iniziare o addirittura lo hanno già fatto come l’Eccellenza Trento-Bolzano»

Sulla possibilità che possa tornare a salire la curva dei contagi Cellini si mostra fermo: «Non si possono fare previsioni di questo genere, non siamo virologi. E’ una situazione troppo particolare e singolare, se dovesse ricapitare allora l’affronteremo. Il massimo campionato regionale – continua – offre garanzie maggiori nell’applicazione del protocollo, ammesso che poi resti lo stesso».

Cellini, poi, anticipa che è in arrivo un nuovo protocollo, molto più alleggerito: «Sta uscendo il nuovo protocollo sanitario, quello alleggerito. Tutti i comitati si stanno attrezzando per le nuove misure che, da come ho capito, favoriranno le società dilettantistiche e i settori giovanili. Il nuovo documento sarà pronto per gli inizi della prossima settimana. L’applicazione, è stato riferito, sarà più agevole per tutti».

Chiusura sulle tante polemiche nate sul format a 18 squadre per l’Eccellenza.
«Avevamo dei numeri che ci hanno permesso di mantenere questo format. In altre regioni hanno scelto i due gironi ma dovranno gestire delle altre problematiche. Noi ad esempio, con due raggruppamenti, non avremmo potuto garantire due promozioni in D alle vincenti perché il nostro comitato continuerà ad averne diritto per una sola. Trovo molto brutto per una squadra vincere un campionato e non essere sicura del salto».


Condividi questo post: