Capuano: «15 punti in 7 partite. E con tutti quei giovani mi sembrava di allenare l’Ajax ’77/78»


EZIO CAPUANO (Allenatore Samb): «Non siamo andati in guerra ma mentre tutti giocavano a tombola noi ci allenavamo e si è visto. Abbiamo preparato una partita che non si vede in altre categorie. Solo una grandissima squadra poteva fare questa prestazione. A un certo punto c’erano solo under in campo, mi sembrava di allenare l’Ajax 77’-78’. Sono arrivato in un momento di difficoltà rivoltando questa squadra e restituendo l’autostima a questi ragazzi. Abbiamo raccolto 15 punti in sette partite e abbiamo la miglior difesa d’Italia. Ho tolto Mattia, Tomi e non abbiamo subito nulla. Lavoriamo sui codici, sui meccanismi. Mi hanno chiesto di vincere per un tifoso che non c’è più e oggi ho voluto onorare questo tifoso che non ho avuto la fortuna di conoscere. Ho sempre detto che Di Pasquale è un ottimo giocatore, per me è solo una splendida realtà. Qualcosa abbiamo l’obbligo morale nei confronti della piazza e della classifica, sul mercato, dovremo farla. Io ho tre centrocampisti perché Damonte è andato via e Di Cecco ha rescisso, davanti ho solo Miracoli. Qualcosa dobbiamo fare. Conson aveva qualche perplessità a giocare centrale. Stasera sono stati bravi tutti, ma Gelonese è stato stratosferico. Mi piacciono i giocatori che mettono molta cattiveria e questa squadra ha trascinato l’intero stadio. Rientreremo il 7 gennaio e torneremo a lavorare, credo che la mia squadra sia un carro armato no?»

Condividi questo post: