Candellori e Vallocchia si giocano il posto di Lulli, Di Massimo mina vagante: Samb-Gubbio, LE PROBABILI FORMAZIONI


Sanderra deve ancora sciogliere qualche dubbio: quella che affronterà la squadra di Magi potrebbe essere una Samb anche capace di modificare il suo assetto in campo…

DALL'UMBRIA – Il Gubbio che arriva a San Benedetto ha accumulato un mese di pausa, non avendo disputato il match di domenica scorsa contro il Lumezzane, ma Beppe Magi non ne fa un cruccio: «Questa lunga pausa è  stata salutare, se giochiamo come sappiamo potremo fare la nostra partita». Il tecnico mette in luce una questione che riguarda, e anche abbastanza da vicino, le sorti della Samb: «Le altre nel girone si sono rinforzate, mi preoccupa perchè troveremo delle squadre con organici diversi e non solo in alta classifica». A San Bendetto potrebbe trovare un posto tra i titolare Lafuente: «È un valore aggiunto perchè lo considero un calciatore di qualità». Fuori il portiere Narciso, in procinto di lasciare Gubbio, tra i plai spazio a Volpe che ha accumulato sette presenze in questa stagione. Magi sta riflettendo su un 4-3-3, che potrebbe essere una scelta speculare a quella di Sanderra. L’ex Marini è certo di trovare un posto nell’undici titolare e Croce guiderà il centrocampo. L’altro ex di turno Radi dovrà fare i conti col possibile tridente composto da Candellone, Ferri Marini e Ferretti.

REBUS MODULO – Sanderra, convocati alla mano, potrebbe anche sorridere, ma sa che alla sua Samb manca ancora qualche pezzo e la società sta lavorando in merito. Come già anticipato Tortolano e Sorrentino sono a rischio visto che entrambi sono reduci da alcuni fastidi muscolari non ancora completamente risolti. Tutti abili e arruolati, quindi, per opporsi al Gubbio cercando una vittoria casalinga che manca ormai da troppo tempo. Incerto il modulo che il tecnico ha già preannunciato come “variabile”: la partenza potrebbe comunque vedere una Samb schierata con il 4-3-3 pronta a passare a diversa conformazione. A centrocampo, per rimpiazzare Lulli, si giocano una chance importante i giovani Candellori e Vallocchia.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Aridità; Rapisarda, Mori, Radi, Grillo; Sabatino, Damonte, Candellori; Di Massimo, Agodirin, Mancuso.

Domenico Del Zompo

Commenti
Condividi questo post: