Bove: «Non mi aspettavo tanta fiducia. Mi ispiro a Modric e Pjanic»


Domenica è tornato in campo dopo qualche periodo d’assenza. Al suo primo anno tra i Pro, Gabriele Bove, si è ritrovato già a togliersi qualche bella soddisfazione, una su tutte la bordata chilometrica che ha fatto esplodere la Curva Nord nel match interno contro la FeralpiSalò. Queste sono le parole del giovane centrocampista rossoblù raccolte da Studio Assist:

«Stare tanto tempo nei piani alti della classifica aumenta il morale e l’autostima e noi vogliamo continuare così, affrontando una partita alla alla volta cercando di raccogliere quanti più punti possibili in vista del finale. Ho avuto la fortuna di giocare molto fin dal mio arrivo alla Samb. Ho la fiducia da parte dello staff, della dirigenza e dei compagni che mi hanno aiutato ad inserirmi al meglio. Non mi aspettavo di giocare così tanto. Per quanto riguarda i due gol spesso conta essere nel posto giusto al momento giusto. Mi ispiro a tanti campioni: da Iniesta a Pjanic e Modric, sono giocatori nei quali un po’ mi rivedo. Cerco di studiarli il più attentamente possibile. Alla Juve è stata una esperienza importantissima, sono stato davvero bene con tutti e nel corso degli anni sono arrivati risultati importanti. Aver giocato lì mi ha permesso di avvertire meno il salto nel professionismo».

Condividi questo post: