Beach Soccer, Samb campione. In finale di Coppa Italia piegato il Viareggio: 6 a 4


La vendetta dei rossoblù, dopo aver ceduto il passo nell’ultima edizione proprio alla squadra toscana. Bruno Novo e compagni alzano la coppa grazie ad una prova collettiva maiuscola dove la spunta Lucas, autore di quattro reti…

Un gustoso antipasto di ciò che si vedrà sulla sabbia della Beach Arena di San Benedetto del Tronto ad agosto: si incrociano in finale di Coppa Italia Samb e Viareggio, come lo scorso anno. Le compagini si ritroveranno sulla spiaggia sambenedettese per giocarsi la Supercoppa.

LA CRONACA – Dentro Lucas, fuori Perez, mattatore nei quarti ed in semifinale. Questa la prima novità per i rossoblù di mister Di Lorenzo, scelta che si rivelerà azzeccatissima. Si affida a due grandi interpreti di questa disciplina coach Santini, schierando nel quintetto di partenza Ramacciotti e Gori. Sugli scudi, in un primo tempo molto intenso, i portieri. È bravo in due occasioni ravvicinate Del Mestre nei primi cinque minuti, il collega viareggino Carpita si adopera con un buon intervento su Lucas. Sono i bianconeri, tuttavia, a trovare il vantaggio con Remedi. La Samb non accusa il colpo e risponde dopo neanche un minuto con Ietri, ma un errore in fase di copertura, ad un minuto dal termine spalanca le porte al 2 a 1 firmato da Marinai, bravo a segnare con un infido rasoterra un incolpevole Del Mestre, punito dal rasoterra. Nel secondo tempo i bianconeri consolidano il vantaggio grazie al 3 a 1 realizzato da Carpita, al tiro come in diverse occasioni in precedenza, che sorprende Chiodi subentrato a Del Mestre come d’abitudine per molti team. Samb quasi impalpabile ed imprecisa nelle trame di gioco, al contrario di quanto fatto vedere nella strada percorsa fino ad ora. Il Viareggio si porta spesso alla conclusione senza difficoltà limitando le sortite avversarie. Fino al 7’. I bianconeri capitolano sul tiro libero di Lucas: è un missile terra-aria quello che parte dal destro del brasiliano, Carpita non può nulla. Poco più di un minuto dopo è costretto di nuovo a raccogliere il cuoio dal fondo del sacco dopo un tiro spettacolare e, di nuovo potentissimo, sempre partito dal piede bollente di Lucas. I rossoblù si riportano in avanti e Ozu ruba un buon pallone che serve a Ramacciotti, il bianconero si coordina e trova la rete del 4 a 3. Nel terzo tempo Eudin prova con un bel tiro dalla distanza, dopo due minuti, trovando la traversa. Al 3’ Lucas approfitta di un errore della retroguardia avversaria ritrovandosi a segnare, a porta libera, di tacco. È di Palma il primo vantaggio realizzato dalla Samb in questo match, minuto sette, su un tiro di punizione concesso poco fuori dal limite dell’area a causa di un fallo di Ozu subito proprio da Palma. Bruno Novo, nel finale, è costretto a lasciare il campo in barella per un infortunio rimediato in una azione d’attacco. A due minuti dal termine Gori può battere un calcio piazzato, da lunga distanza. Il mancino del giocatore è preda, facile di Del Mestre. E Lucas, poker per lui, infila il 6 a 4 mettendo la firma della Samb sulla finale di Coppa Italia.

Domenico del Zompo

Commenti
Condividi questo post: