Arezzo, storia e curiosità | Stellone è il terzo allenatore della stagione



La Società Sportiva Arezzo, costituita nel 2018, è erede della tradizione sportiva iniziata il 10 settembre 1923 con la fondazione dello Juventus Football Club e poi transitata attraverso vari soggetti societari, ultimo dei quali l’U.S. Arezzo, fallito nella stagione 2017/18. Il colore sociale del club toscano è l’amaranto. Nel corso della sua storia l’Arezzo ha partecipato a 16 campionati di Serie B e 52 di Serie C, torneo in cui ha militato maggiormente. Le partite interne degli amaranto si disputano allo stadio Città di Arezzo, costruito nel 1961 e ristrutturato nel 1992 e nel 2004; capienza di 13.128 spettatori (anche se ora ne sono omologati solo 7.450), terreno di gioco in erba naturale. Attualmente il club è presieduto da Giuseppe Monaco, espressione del gruppo MAG Servizi Energia che è proprietaria del pacchetto di maggioranza delle quote; Roberto Stellone è il terzo allenatore che si è succeduto sulla panchina aretina nel corso di questa stagione, dopo Alessandro Potenza e Andrea Camplone. Il match di andata in terra toscana è stato vinto dalla Samb 3-2.

IL PRECEDENTE

AREZZO-SAMB 2-3

MARCATORI: 11’pt Botta, 14’pt Zuppel, 31’pt Lescano, 35’pt Bortoletti, 37’st D’Angelo.

AREZZO (4-3-3): Sala; Luciani, Cherubin, Kodr, Benucci; Arini, Di Paolantonio (41’st Di Nardo), Bortoletti (22’st Foglia); Cutolo, Zuppel (1’st Pesenti), Belloni (22’st Sussi). A disp. Loliva, Gagliardotto, Maleš, Borghini, Soumah, Maggioni, Baldan. All. Camplone.

SAMB (3-4-1-2): Nobile; Cristini, D’Ambrosio, Enrici (24’st Di Pasquale); Masini, Shaka Mawuli, Angiulli (41’st De Ciancio), Malotti (41’st Liporace); Botta; Lescano (24’st D’Angelo), Nocciolini (15’st Maxi Lopez). A disp. Laborda, Fusco, Biondi, Occhiato, Chacon, Rocchi, Serafino, Mehmetaj, Lavilla. All. Zironelli.

ARBITRO: Gualtieri di Asti (Trischitta-Micalizzi; Feliciani).

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB


Commenti
Condividi questo post: