«Alla Salernitana se si verificano alcune condizioni. Restare qui? Volentieri…»


Nicola Bellomo, al suo arrivo nel mercato di gennaio, è stato accolto con qualche mugugno vista (o meglio ascoltata) quella voce che lo vorrebbe in procinto di raggiungere Salerno al termine di questa stagione. Trattativa e futuro, ne ha parlato a VeraTv:

«Conoscevo San Benedetto, anche come piazza. Sapevo bene a cosa stavo andando incontro, mi piaceva l’idea di questa sfida. Qui i tifosi si sentono tanto e sono ambiziosi, poi c’è una società solida. L’ambientamento è stato piuttosto facile perché c’è un gruppo fantastico ed è difficile trovare persone così nel calcio. È una squadra che si impegna e lavora sempre al mille percento. Io ho firmato fino al termine del campionato, ma ho un accordo con la Salernitana nel caso in cui si verificassero alcune condizioni… Ad ora non c’è nulla di concreto e se ci fosse la possibilità resterei volentieri a San Benedetto».

Nelle ultime sei partite, la Samb, ha raccolto la bellezza di quattordici punti. Il miracolo di Santa Rita, visto che si è iniziata la serie positiva proprio dal rientro da Cascia. Chi la pensa controcorrente però è Nicola Bellomo, che nel momento in cui è stato imposto il ritiro era approdato da un paio di settimane a San Benedetto. In diretta a VeraTv ha un po’ sconfessato il mito del ritiro elogiando però il lavoro del gruppo e dello staff:

«A Cascia? In ritiro non dovevamo dirci niente. Probabilmente la società ha voluto darci l’occasione di conoscerci meglio visto che in quel momento c’erano quattro nuovi arrivi. Ci è servito molto per affiatarci anche se devo ammettere che io sono contrario al ritiro: se c’è il gruppo basta solo lavorare, anche sul posto».

Commenti
Condividi questo post: