Yamga: la Samb lascia e non raddoppia. Ecco com’è saltata la trattativa


Il Chievo ha provato ad inserire il difensore Matteo Solini (classe ’93) nel discorso intrapreso con il direttore sportivo Sandro Federico, che però si è fatto indietro…

Il Chievo prova a raddoppiare ma la Samb lascia. Si possono sintetizzare così le ultime ore della trattativa tra il club gialloblù e quello sambenedettese per il possibile approdo in Riviera di Arthur Kevin Yamga. L'attaccante francese classe '96 era tra le priorità del direttore sportivo Sandro Federico ma nella giornata di venerdì sono arrivate in rapida successione la frenata tra Chievo e Samb e la definizione dell'affare con l'Arezzo (che si è aggiudicato in prestito annuale le prestazioni del giocatore). Tutto ruota attorno ad una questione: dopo un primo accordo di massima con la Samb la società del presidente Campedelli avrebbe insistito per inserire nella trattativa il difensore classe '93 Matteo Solini: di fronte alla possibilità di un 2×1 Sandro Federico ha però deciso di farsi indietro, così il Chievo ha piazzato entrambi i giocatori all'Arezzo. Così le strade della Samb e di Yamga si sono separate.

Redazione

 

Condividi questo post: