Vi presento il Fano: «Situazione difficile, ma la società è tranquilla. Fioretti è un assatanato, vive per il gol»


È quasi un testacoda quello di domenica al Riviera delle Palme tra Samb e Fano, ma non per questo si può definire un impegno agevole per i rossoblù di Moriero. Gli ospiti, che hanno riposato a causa del rinvio della gara con il Modena, occupano al momento la penultima casella della classifica, e tramite le parole del collega Massimiliano Boccadoro (Corriere Adriatico) abbiamo cercato di capire la situazione degli animi in casa Fano.

Un avvio in salita ed una posizione scomoda: che aria si respira tra squadra e dirigenza?

«Sicuramente è una situazione difficile, che deriva da tanti fattori. L'ultima settimana è stata particolare, in quanto ci si preparava anima e corpo alla sfida – possiamo definirla – decisiva contro il Modena, rinviata proprio venerdì. Quella gara poteva rappresentare una svolta soprattutto per il morale, e in caso di vittoria c'era la possibilità di accorciare in classifica. Inoltre fin ora il calendario non ha sorriso al Fano, che includendo la Samb domenica, ha già affrontato quasi tutte le big. In difesa si sente l'assenza di Gattari, e la linea scelta in estate dal presidente (puntare sui giovani) non sta pagando come si sperava. Il Fano non hai mai demeritato contro nessuno, perdendo partite per un gol e per errori dovuti all'inesperienza: occorrerá registrare miglioramenti nel reparto arretrato, perchè davanti i gol non mancano».

A proposito di gol, domenica Fioretti tornerá a San Benedetto: ha voglia di giocare uno scherzetto alla Samb?

«Lui in campo è un assatanato, vive per il gol, ma non ha assolutamente rancore per la Samb: ha usato parole dolci per la squadra, la cittá e la tifoseria. Certamente la sua esperienza lì è stata incompiuta, vorrà dimostrare il suo vero valore».

Al momento la salvezza dista cinque punti: c'è la sensazione di poter ricucire questo strappo?

«Certamente, il campionato è molto lungo ed in coda ci sono quattro/cinque squadre sullo stesso livello, e bisognerà anche capire quale sarà la sorte del Modena. Credo che la lotta salvezza si deciderà nelle ultimissime giornate, ed in società sono ancora tranquilli».

Gian Marco Calvaresi

Commenti
Condividi questo post: