Una vittoria ancora più importante: Mestre-Samb, IL COMMENTO


Com’è distante Samb-Padova, come sono distanti gli strali di Franco Fedeli all’indirizzo di Troianiello e Miracoli. Al Mecchia di Portogruaro, c’erano proprio loro in sala stampa: dalle stalle alle stelle il passo è breve nel mondo del calcio, specie in una piazza calda come San Benedetto, specie con un presidente come Franco Fedeli. Un percorso, quello dei due attaccanti, che è stato un po’ lo stesso di tutta la Samb, a partire da Francesco Moriero: dopo le sconfitte con Fermana e Padova la scorsa settimana c’era già chi era pronto a chiedere la testa del tecnico salentino in caso di risultati non positivi nell’ostica doppia trasferta Reggiana-Mestre. Invece, Moriero e la sua truppa hanno risposto nella maniera migliore: facendo parlare il campo, che dopo queste ultime due giornate ci ha restituito l’immagine di una Samb che si trova con pieno merito nelle zone più nobili della classifica. Diversi aspetti, però, rendono la vittoria del Mecchia ancor più importante di quella scaccia-crisi del Mapei Stadium. A Portogruaro i rossoblù hanno affrontato un avversario indubbiamente più fresco atleticamente – lo si è visto nella ripresa – grazie al turno di riposo dovuto ai fatti di Modena. Contro la squadra di Zironelli, poi, la Samb ha anche dimostrato di essere cresciuta nella gestione della partita, soffrendo ma riuscendo comunque ad adattarsi alle varie situazioni di gioco, come l’uscita di Conson o il passaggio al 3-5-2. Ora non resta che chiudere questo trittico di partite nel migliore dei modi: tornando finalmente a casa dopo essersi sobbarcata più di 1000 km in quattro giorni, la Samb ospiterà il Santarcangelo prima di vivere una settimana normale (senza impegni infrasettimanali come lo sono state le ultime due su tre). Poi ci sarà la trasferta di Renate, che ci dirà se questa Samb è pronta per spiccare il volo.

Daniele Bollettini

DUE MIRACOLI: LA CRONACA DI MESTRE-SAMB

MORIERO: «UNA PARTITA DI SACRIFICIO»

ZIRONELLI: «LA SAMB SI CHIUDE E RIPARTE»

Condividi questo post: