Una cinquina a Paolucci vale il titolo d’inverno


SAMB – OLYMPIA AGNONESE 5 – 2

MARCATORI: 11'pt Sabatino, 16'pt Sorrentino, 42'pt Chiochia, 9'st, 35'st Titone, 40'st Marolda, 43'st Pezzotti.

 

LE FORMAZIONI

SAMB (4-4-2): Pegorin ('96); Montesi ('96), Casavecchia, Conson, Flavioni ('97); Baldinini, Barone [32'st Mattia], Sabatino, Palumbo; Sorrentino ('95) [44'st Vallocchia ('97)], Titone [37'st Pezzotti]. A disposizione: Reali, Tagliaferri, Mapelli, Pino, Perna, Bonvissuto. Allenatore: Ottavio Palladini.

OLYMPIA AGNONESE (5-3-2): Mancino ('96); Pifano, Litterio, Chiochia, Cossu, Di Ronza ('95) [36'st Guida ('98)]; D'Ambrosio ('98) [12'st Guida ('98), Di Lollo, Acampora [45'st Scarano], Marolda, Jallow ('96). A disposizione: Chiavaroli, Carpentino, De Martino, Romanelli, Faggiano, Martignetti, Minopoli. Allenatore: Silvio Paolucci.

ARBITRO: Maranesi di Ciampino (Civitegna-Rinaldi).

AMMONITI: 34' Barone, 20'st Baldinini, 22'st Acampora, 27'st Palumbo.

ANGOLI: 2 – 6.

RECUPERI: 1' – 2'.

NOTE: Giornata soleggiata con leggera foschia, temperatura di 14°C. Samb in maglia bianca con inserti rossoblù; Olympia in completo granata. Terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 3500 circa.

Al «Riviera» la Samb torna a vincere: 5-2 all’Olympia Agnonese e titolo di metà stagione con due giornate d’anticipo. Super Titone: 2 gol ed un assist per il numero sette…

Cinquina della Samb che spadroneggia contro l'Olympia Agnonese, venuta a San Benedetto per non prenderle, aspettativa decisamente disattesa. Apre le danze Sabatino, lo seguono a ruota Sorrentino, Titone con una doppietta e Pezzotti. In mezzo vanno registrate le reti di Chiochia e Marolda, favorite alcune disattenzioni difensive. A Chieti andrà una Samb in testa ed inseguita da Fano e Matelica, ma priva della mente di centrocampo Mario Barone, squalificato.

Dopo un anno torna al Riviera Silvio Paolucci e il tecnico di Tollo si presenta con una squadra chiusa ermeticamente con un 5-3-2; dal canto suo Palladini ripropone il 4-4-2 con Baldinini titolare dal 1' sulla fascia destra. In avvio di gara sono bravi gli ospiti a farsi vedere in avanti in due occasioni prima con Di Ronza poi con Marolda. Torna in cattedra la Samb e lo fa con il gol di prepotenza di Alessandro Sabatino all'11'. Palumbo riceve e e serve l'accorrente Baldinini sulla fascia, l'ex Forlì crossa, il traversone viene sporcato da Di Ronza, Mancino esce male su Sorrentino e la palla finisce sui piedi di Sabatino che carica la botta e fa esplodere il Riviera. Passano appena 5 minuti e i rossoblù si portano sul 2 a 0. Gol confezionato da Titone e Sorrentino, con il secondo che da il la all'azione pescando il compagno sulla destra con un bel lancio: sgroppata in area e cross che piove preciso sul petto di Sorrentino, stop e rasoterra infido sul quale Mancino non può nulla. Ci provano gli altomolisani e restare a galla e lo fanno con una buona trama imbastita da Jallow e D'Ambrosio che arriva al tiro, Pegorin è attento: pericolo sventato. Al 34' brutte notizie per la Samb con Barone che interviene in ritardo su Di Lollo e si becca il giallo, salterà la trasferta di Chieti. Di Lollo a tre minuti dalla fine del primo tempo fa venire i brividi a Pegorin con un tiro da distanza siderale, l'estremo difensore mette in angolo. La Samb allenta la presa e l'Olympia ne approfitta con Chiochia, abile sugli sviluppi di un calcio d'angolo a spizzare di testa per infilare la sfera in rete sotto gli occhi della attonita difesa. Nella ripresa la Samb passa al 4-3-3, con Baldinini e Sabatino a supporto di Barone in mediana. Proprio Sabatino è subito bravo ad impegnare Mancino con una conclusione da fuori. Dieci minuti di gioco ed è Mario Titone a portare i suoi sul 3 a 1: sponda di Sabatino e inserimento di Titone, botta mancina e Agnonese che raccoglie il terzo pallone dal fondo del sacco. Gli uomini di Palladini dominano in campo relegando gli ospiti al ruolo di spettatori non paganti grazie ad una supremazia territoriale costruita con un gioco attento e di qualità. Ancora rossoblù pericolosi con Titone, imbeccato dal neoentrato Mattia, che si invola solo in mezzo a quattro avversari, Chiochia lo abbatte sulla lunetta dell'area di rigore. Calcio piazzato battuto dallo stesso Titone che estrae dal cilindro il coniglio e lascia Mancino & co. a bocca aperta: 4 a 1. Distrazione fatale della Samb che sbaglia un disimpegno, Marolda ne approfitta e al 40' va in rete bruciando l'uscita disperata di Pegorin. Pokerissimo rossoblù a due minuti dal termine: Pezzotti, servito da un preciso traversone di Baldinini, infila con un sinistro micidiale la falcidiata porta dell'Olympia Agnonese. Finisce 5 – 2. La Samb torna al successo (il sesto in sette partite con Palladini allenatore): la “frenatina” di domenica scorsa è già acqua passata.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: