Un gruppo da applausi: Renate-Samb, IL COMMENTO



DE PAOLI GOL, RENATE-SAMB 1-1: LA CRONACA

ROSELLI: «NON ERA FACILE RIPRENDERLA»

Che dire di una formazione giunta al nono risultato utile consecutivo (più lunga striscia positiva dal ritorno in Serie C), seppur ridotta all’osso e di fatto con quei 13-14 calciatori costretti da lungo tempo a tirare la carretta? Merita senza dubbio un prolungato applauso e un ideale brindisi di fine anno. Contro un Renate in netta crescita vale come una vittoria il punto conquistato in rimonta con la zampata di De Paoli (chissà che non sia un altro giovanotto su cui puntare?). Stesso risultato dello scorso campionato nel piccolo impianto di Meda su un terreno di gioco indegno di una categoria professionistica, ma stavolta è stata la Samb con una ripresa orgogliosa e mai doma a riacciuffare il risultato e a chiudere come meglio non avrebbe potuto il 2018, ovvero con una serie positiva tuttora in corso. Stavolta al di là dei ripetutamente sottolineati meriti di Giorgio Roselli, vogliamo però evidenziare i grandi pregi, forse morali prima che tecnico-tattici, di Rapisarda e compagni, che hanno saputo stringere i denti dopo un terribile avvio di stagione e compattarsi in un gruppo più coeso che mai. E adesso i riflettori, oltre al recupero dei numerosi infortunati, vengono puntati sulla finestra di calciomercato, recentemente prolungata fino al 31 Gennaio. E’ chiaro che Fusco dovrà reperire almeno due elementi: un difensore under al posto dello sfortunatissimo Di Pasquale e un attaccante. Se per questo ruolo sarà prescelto un altro under (nato dal 1996 in poi) no problem, altrimenti si dovrà sacrificare un over in rosa. Da questo punto di vista il più papabile potrebbe essere Sala, oggi dignitosamente in campo, visto che Pegorin sembra al momento “untouchable”, in tal caso da rimpiazzare ovviamente con un portiere under (come d’altronde lo è lo stesso Pego). Da valutare invece l’eventualità di un ulteriore rinforzo, che potrebbe essere un trequartista (si parlava del ritorno di Bellomo, smentito però da Fusco), per fornire a Roselli un’opzione tattica in più. Insomma di carne al fuoco ce n’è tanta, per irrobustire questa coriacea Samb e farla marciare convintamente in direzione play off a partire dal ritorno in campo al Riviera contro il Teramo. Intanto ai nostri lettori e a tutti gli innamorati dei colori rossoblù un affettuosissimo augurio di Buon 2019!

Alessio Perotti


Condividi questo post: