Triestina-Samb, LE PROBABILI FORMAZIONI: rientra Marchi, Valente dal 1′


GLI ALABARDATI – La Triestina è reduce da un profondo momento di difficoltà. Nelle ultime dieci partite è arrivata una sola vittoria, ottenuta contro il Padova, contornata da una manciata di pareggi e sconfitte. Dalla gara contro la Fermana del 24 febbraio, poi, arrivati quattro segni “x” culminati con la sconfitta patita contro il Teramo. All’inizio di marzo il clamoroso risultato contro la capolista. Nel match seguente subito il ritorno sulla terra con il pareggio contro il Gubbio e le due sconfitte di fine aprile contro Fano e Feralpisalò.I biancorossi dovrebbero scendere in campo con il 4-3-2-1. Rientrano gli squalificati Pizzul e Petrella. Mancherà Lambrughi al centro della difesa, espulso nell’ultima gara. Bariti sembra sulla via del recupero, ma difficilmente lo si vedrà in campo. Out anche Fabrizio Grillo, ex Samb, infortunato.

IL RITORNO DI MORIERO – La Samb affronterà una squadra motivata, soprattutto dalle altrui disgrazie. Con la penalizzazione imposta al Mestre, clamorosamente, gli alabardati possono tornare in corsa per un posto in zona playoff. Dal canto suo Moriero pare aver virato con decisione sul 4-2-3-1 dopo averlo provato in diverse occasioni durante la settimana. Tra i rossoblù rientra Marchi che farà coppia con Gelonese a centrocampo. Bellomo agirà dietro l’unica punta, che dovrebbe tornare ad essere Miracoli. Sugli esterni offensivi potrebbero andare Valente e Rapisarda. Quartetto difensivo composto da Mattia, Conson, Miceli e Tomi. La Samb deve vincere e sperare che a Bolzano il Mestre le faccia la cortesia di bloccare il Sudtirol. O, in caso di vittoria altoatesina, che a Teramo la Reggiana raccolga i tre punti. Insomma, per il dichiarato obiettivo secondo posto, la Samb, non dovrà più fare i conti solo con se stessa.

PROBABILE FORMAZIONE – Samb (4-2-3-1): Perina; Mattia, Conson, Miceli, Tomi; Gelonese, Marchi; Rapisarda, Bellomo, Valente; Miracoli.

Condividi questo post: