Triestina-Renate e Feralpi-Pordenone: già in palio punti pesanti


BASSANO VIRTUS – ALBINOLEFFE (domenica, 14.30)
Sfida ad alta quota al Rino Mercante, con entrambe le squadre che vogliono avvicinare la vetta. Il Bassano, dopo aver espugnato il campo del Sudtirol per 2-1, potrebbero momentaneamente agganciare il Pordenone al comando in caso di successo, mentre l'Albinoleffe cerca la quarta vittoria consecutiva dopo le due sconfitte iniziali. Occhio allo stato di forma di Diop per i padroni di casa e Agnello per gli ospiti: per entrambi tre gol nelle ultime tre gare.

AS GUBBIO – FC SUDTIROL ( domenica, 14.30)
Sfida assai delicata per i padroni di casa dopo un avvio a dir poco disastroso: un solo punto in cinque giornate e soli tre gol all'attivo. Cercasi dunque la prima gioia contro un Sudtirol che non se la passa molto meglio, ed in cerca di riscatto dopo l'ultimo K.O. interno subito contro il Bassano. Gli ospiti si aggrappano al loro centrocampo, che ha fornito quattro dei sei gol totali, mentre al momento sono poche le certezze per il Gubbio.

TERAMO CALCIO – US FERMANA (domenica, 14.30)
Impegno non semplice nell'ostica tana del Teramo per la sorprendente Fermana, che si trova al quarto posto dopo tre vittorie consecutive. I padroni di casa hanno trovato i loro quattro punti tra le mura amiche, e hanno tutta l'intenzione di riscattare la sconfitta di Pordenone. I canarini vengono da un roboante successo (5-1) in casa del Santarcangelo, con Lupoli, Iotti e Sansovini che hanno regalato diverse gioie in questo inizio di campionato.

TRIESTINA – AC RENATE ( domenica, 14.30)
Dopo aver patito la prima sconfitta in campionato con un rigore al 95', la Triestina accoglie un lanciatissimo Renate, secondo ad una lunghezza dalla vetta e miglior difesa del torneo con un solo gol subito. Con una vittoria, gli ospiti centrerebbero il terzo successo consecutivo e la momentanea testa solitaria della classifica, mentre i padroni di casa, con una gara in meno, avvicinerebbero la zona playoff in caso di tre punti. Per il Renate occhio a Gomez, già tre gol in cinque partite.

FANO AJ – RAVENNA CALCIO (domenica, 18.30) 
Sfida accesa tra due squadre in difficoltà: i padroni di casa vengono da tre sconfitte consecutive, l'ultima per mano di una doppietta del capocannoniere Guerra (Feralpi Salò); gli ospiti hanno ritrovato il successo dopo zero punti nelle precedenti tre gare, grazie ad un guizzo di Samb contro il Modena. Il Fano, con una partita in meno, vuole assolutamente tornare a far sorridere i propri tifosi, dato che l'unica vittoria ottenuta fin ora è arrivata al primo turno, in casa contro il Bassano. Il Ravenna cerca invece continuità di risultati, per allontanare le zone pericolose della classifica.

MODENA – AC MESTRE (domenica, 18.30)
Ha bisogno di una scossa il Modena, unica squadra ancora senza vittorie, un solo gol segnato ed inevitabile ultimo posto in classifica. I gialloblù ricevono al Braglia, dopo la sconfitta di misura contro il Ravenna, un Mestre che ha ritrovato il successo dopo due turni, superando la Triestina 2-1 e salendo all'ottavo posto in classifica. Gli ospiti, in caso di successo, potrebbero compiere un importante balzo verso l'alto, mentre il Modena sprofonderebbe sempre più nel baratro: i padroni di casa sono obbligati a non perdere.

PADOVA – SANTARCANGELO (domenica 18.30)
Padova proveniente da un momento positivo, con sette punti nelle ultime tre gare, e l'inatteso successo al Riviera delle Palme contro la Samb. Santarcangelo in grande difficoltà, tre sconfitte consecutive e la pesante goleada interna subita dalla Fermana. Con un successo i padroni di casa inizierebbero a fare interessante la loro classifica, mentre gli ospiti, privi dello squalificato Briganti, devono vincere per uscire dalla crisi.

FERALPI SALÒ – PORDENONE (lunedi, 20.45)
Chiude la giornata la capolista Pordenone, ancora imbattuta, nel posticipo del Lunedì. I friulani sono attesi da una traferta insidiosa, in casa della Feralpi Salò, che ha avuto un inizio di stagione altalenante, con sette punti totalizzati. Occhio tra i padroni di casa al bomber Guerra: giá sei reti per lui e doppietta da tre punti nell'ultimo turno casalingo. Con un successo, il Pordenone rimarrebbe al comando e, in caso di passi falsi delle inseguitrici, potrebbe dare il primo piccolo allungo di questa lunga ed equilibrata cavalcata.

Gian Marco Calvaresi

Condividi questo post: