Tortolano spacca la difesa, Pegorin rischia solo il raffreddore: le pagelle di Samb-Padova


Con le sfuriate il numero dieci manda il tilt la retroguardia patavina, praticamente inoperoso il portiere: ecco i voti a tutti i rossoblù dopo il 2-0 del Riviera…

PEGORIN 6,5

Prima volta da imbattuto in questa stagione per il numero ventidue. Nel plumbeo pomeriggio sambenedettese l’unico rischio che corre contro il Padova è quello di beccarsi un raffreddore.

DI FILIPPO 6,5

Padrone della sua zona di competenza, supporta la manovra offensiva con una discreta continuità recuperando anche diversi palloni, tanto da arrivare più volte nei pressi dei sedici metri difesi da Bindi.

MORI 6,5

Sempre sicuro negli interventi, è splendido il colpo di testa in tuffo con cui anticipa Altinier in area ad inizio ripresa in quella che è l’unica vera occasione per i biancoscudati.

FERRARIO 7

Che la personalità e qualità per guidare il reparto difensivo non gli mancassero si era capito fin dalle prime apparizioni. Ora sta migliorando anche la tenuta fisica: se Pegorin va a fare la doccia con i guanti immacolati non è un caso.

DI PASQUALE 6,5

Controlla sempre agevolmente le offensive di Madonna e Fantacci sulla sinistra. Peccato per un cartellino giallo arrivato quasi al primo intervento scorretto di tutta la gara.

LULLI 6,5

Il rientro dal primo minuto del numero sei è una manna per Palladini: in mezzo al campo garantisce un ottimo filtro in fase di non possesso e qualità nella gestione della palla. Inamovibile.

BERARDOCCO 6,5

Vita facile in cabina di regia grazie al contenimento di Lulli e Sabatino e al pressing fin troppo blando del Padova. Freddo dal dischetto nel superare l’ex rossoblù Bindi.

SABATINO 7

Con il rientro di Lulli gode di più libertà in fase offensiva, anche se commette qualche errore di troppo quando deve dettare l’ultimo passaggio. Ma si tratta di aghi nel pagliaio rossoblù: il suo apporto è sempre determinante.

MANCUSO 7

Giocate vellutate quelle di cui si rende autore il numero sette: delizioso l’assist per Di Massimo in occasione dell’1-0. Pericoloso nel primo tempo ma è bravo Bindi a dirgli di no in uscita bassa.

DI MASSIMO 7,5

Lo splendido gol che vale il vantaggio è importante per la Samb ma forse ancor di più per lui: a testimoniarlo le lacrime e la corsa da centometrista verso la Nord. In ritardo ma comunque benvenuto DiMa.

TORTOLANO 7

Tra i tre fiorettisti d’attacco è quello che più spesso riesce nella stoccata. Condizione fisica in crescendo, nella ripresa manda in bambola Gomes che lo atterra causando il rigore del raddoppio.

SORRENTINO 6

Tiene sempre impegnati i centrali ospiti ma sciupa un paio di opportunità per arrotondare il punteggio.

DAMONTE S.V.

L’ex Pistoiese prende il posto di Beradocco e mette ordine a centrocampo nei minuti finali.

PEZZOTTI S.V.

Il capitano fa il suo ingresso in campo quando la partita è già decisa, giusto in tempo per un paio di affondi sulla sinistra.

Condividi questo post: