Titone porta in volo la Samb: 3-1 all’Amiternina


AMITERNINA – SAMB 1 – 3

MARCATORI: 30'pt Barone (rig), 35'pt Torbidone (rig), 30'st Titone, 42'st Sabatino.

 

LE FORMAZIONI

AMITERNINA (3-5-2): Schina ('96); Gizzi, Mariani, D. Lenart, Di Paolo ('98), Petrone, Marcotullio, Di Alessandro ('97) [19'st, Franco ('95)], Ventura ('96) [34'st D'Alessandris]; Torbidone, Terriaca [34'st Shipple]. A disposizione: Merlini, Tinari, Di Ciccio, Lenart Lukasz, De Matteis. Allenatore: Vincenzino Angelone.

SAMB (4-3-3): Pegorin ('96); Pino ('96), Conson, Salvatori, Flavioni ('97); Trofo ('95) [1'st, Montesi ('96)], Barone, Sabatino; Palumbo [28'st Pezzotti], Bonvissuto [13'st Sorrentino (95)], Titone. A disposizione: Cosimi, Casavecchia, Tagliaferri, Mattia, Perna, Prandelli. Allenatore: Ottavio Palladini.

ARBITRO: Ruggiero di Roma 1 (Fontemurato-Carnevale)

ANGOLI: 4 – 6.

AMMONITI: 35'pt Pino, 42'pt Conson, 3'st Palumbo, 13'st Marcotullio, 31'st Titone

ESPULSI: 30' pt Lenart, 45'pt Pino (doppia ammonizione)

RECUPERI: 0' – 5'.

NOTE: Amiternina in divisa bianca con inserti rossi, Samb in completo rossoblù. Terreno di gioco in manto sintetico e clima gradevole con temperatura di 19°.

Sul sintetico di Scoppito il numero sette si guadagna il calcio rigore dell’1-0 e realizza il 2-1. Nel mezzo il pareggio di Torbidone, sempre su rigore, e l’espulsione di Pino. Timbro finale di Sabatino…

SCOPPITO (L'AQUILA) – La Samb allunga sul San Nicolò grazie al 3 – 1 rifilato all'Amiternina. Ancora un rigore nello score degli uomini di Palladini che, contro un'ostica squadra, riescono ad avere la meglio pur complicandosi la vita.

Alla ricerca della striscia di vittorie Palladini schiera in campo la formazione provata nel corso della settimana. Angelone deve fare a meno di De Matteis, infortunatosi durante il riscaldamento, al suo posto schiera Terriaca. Saltano le fasi di studio di inizio gara e subito l'Amiternina ci prova proprio con Terriaca, che va ad impegnare Pegorin, in leggero ritardo e costretto alla deviazione in angolo. Capovolgimento di fronte e ospiti che, al 6', arrivano alla conclusione con il colpo di testa, debole, di Bonvissuto. Ordinata in campo, la Samb, legge bene la gara e si fa vedere ancora al 12' con un bel tiro al volo di Sabatino bloccato da Schina. Fase di stallo della gara con i padroni di casa concentrati sulla fase di copertura e il possesso a centrocampo e rossoblù in confusione. Calcio piazzato buono per Barone, poco lontano dal vertice destro dell'area di rigore che opta per il cross, trovando la testa di Conson, bravo ad impattare, ma non ad indirizzare la sfera. Alla mezz'ora Titone inventa il rigore che sposta gli equilibri della partita. Disimpegno inguardabile della retroguardia abruzzese con l'esterno che ne approfitta per cercare il pressing trovando anche il pallone, Lenart lo insegue e lo atterra in area. Rigore, rosso per il difensore di casa, e Barone sul dischetto. Rete per la Samb. Non c'è neanche il tempo di gioire che l'Amiternina prova a farsi vedere in avanti ed è subito fortunata: Torbidone prova la percussione entrando in area. Punta Pino e cerca il filtrante intercettato con la mano dal giovane under. Rigore anche per i padroni di casa con Torbidone che sul dischetto, non sbaglia. A fine primo tempo la Samb riesce a complicarsi la vita perdendo un uomo e pareggiando il conto dei giocatori in campo: azione offensiva di marca rossoblù, una incomprensione tra Titone e Bonvissuto permette agli avversari di ripartire in contropiede con Torbidone veloce a ripartire inseguito da Pino. Secondo giallo, ingenuo, e Samb in dieci. La seconda frazione si apre con una Samb ancora in confusione, ne approfittano i padroni di casa che in pochi minuti mettono pressione alla retroguardia di Conson e Salvatori, guadagnando due calci d'angolo. Bip nell'elettrocardiogramma dei rossoblù che al 6' fa tremare i supporters ospiti con Titone che impatta un buon pallone lanciato in area da Palumbo, Schina si supera e respinge. Non decolla il gioco, a dir la verità trame e palleggi latitano tra due squadre che cercano di trovare soluzioni soltanto da fermo. Rossoblù pericolosi in più di una occasione con il culmine toccato con il colpo di testa di Sorrentino al 25', servito da Palumbo, di poco alto. Risponde presente l'Amiternina che prova lo sfondamento sulla debole fascia destra di Montesi con Ventura che trova lo spazio per il passaggio a Marcotullio, il centrale tenta il tiro al volo dal limite, ma Pegorin è attento. Le scosse nel gioco sono il preavviso per quello che sta per succedere al minuto 30. Squadre lunghissime e possesso rossoblù, palla a Pezzotti sull'esterno che si ferma all'altezza della trequarti, alza la testa e serve in mezzo un buon traversone. Non trova pronto all'appuntamento Sorrentino, ma c'è Titone che inchioda Schina e realizza il 2 a 1 per i suoi. La Samb mantiene alto il ritmo e trova la chiusura del match. Pezzotti in avanti riceve da Barone e tenta la conclusione, la palla viene deviata da un difensore e Sabatino si ritrova sui piedi la rete più facile del mondo. Dopo un avvio difficile con la Samb poco brillante, prevale la voglia di portare a casa i tre punti con i rossoblù che, guidati dall'infaticabile Titone e da un ottimo Pezzotti subentrato a partita in corso, riescono a sovrastare l'ostica Amiternina.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: