Spadafora: «La Corte dei Conti ha bloccato il bonus di giugno»



Una brutta notizia..” è con queste parole che il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora inizia il suo post sulla pagina facebook personale. Il ministro, infatti, annuncia un rallentamento nell’erogazione del bonus di giugno da parte di Sport e Salute. E’ la Corte dei Conti che ha sospeso il provvedimento, facendo sì che non vengano erogati quei denari che il mondo sportivo attendeva.

Questo il testo del suo messaggio:
Una brutta notizia: dopo molti giorni di attesa la Corte dei Conti ha momentaneamente bloccato il decreto che avrebbe permesso a Sport e Salute di erogare il Bonus di giugno. E, purtroppo, senza la registrazione del decreto non è possibile procedere.

So bene quanto sia urgente per ciascuno poter ricevere un sostegno che io ho voluto con tanta forza ma che deve arrivare ora perché è ora che serve. A volte si sottovaluta che il tempo con cui le misure decise dal Governo si trasformano in realtà può fare la differenza sulla vita delle persone. Io ne sono pienamente consapevole, e farò di tutto per sbloccare la situazione al più presto.

Siamo già al lavoro per capire quali siano i rilievi e superare l’ostacolo. Le società, le associazioni e i lavoratori sportivi sono tra gli ultimi ad aver ripreso la propria professione, ben oltre l’inizio della fase 2, e per ovvie ragioni – difficoltà oggettive, timore degli appassionati, regole particolarmente gravose pur se necessarie – il danno all’intero settore è stato enorme: un danno economico e voglio sottolineare un danno anche sociale. Perché sappiamo quanto sia importante lo sport per il benessere di tutti”.


Condividi questo post: