Sorrentino lotta e segna, Berardocco sbaglia: le pagelle di Pordenone-Samb


Tutti i voti ai calciatori rossoblù: Aridità torna a compiere miracoli, Mori guida una difesa in crescita. Centrocampo ancora una volta sottotono, davanti Sorrentino segna e si sbatte per i compagni…

ARIDITÀ               8

Rieccolo nelle vesti di San Vincenzo. Misuraca lo trafigge con una conclusione ravvicinata, ma dallo stesso fazzoletto di campo il portiere risponde bene ad Arma pochi minuti dopo. Poi si supera dicendo di no al capocannoniere del campionato su rigore. Secondo penalty di fila parato dopo quello di Santarcangelo.

TAVANTI             6

Rispolverato titolare sulla destra, viene sollecitato spesso da De Agostini. Pur sbagliando qualcosa in fase di appoggio è più propositivo rispetto ai dirimpettai della fascia mancina.

MORI                    6,5

Con Ferrario lungodegente si è ormai candidato ad essere il leader della difesa. Sempre sicuro su Arma (non esattamente l'ultimo arrivato), dirige bene un reparto sollecitato molto spesso dai ramarri.

RADI                     6

I tagli di Berrettoni fanno malissimo nella zona di campo a metà tra lui e il terzino sinistro rossoblù; le cose non cambiano nemmeno con l'ingresso di Di Filippo, anche se nella seconda parte di gara soffre meno.

DI PASQUALE    5,5

Per recuperare sul libero Berrettoni libera Misuraca in occasione del pari neroverde. Sfortunato visto che deve lasciare il campo già nel finale di primo tempo per un problema muscolare dopo un contrasto.

SABATINO          5,5

Che non è nel suo miglior periodo di forma lo si è già capito da qualche settimana: prova a dare il suo contributo in avanti, ma nei duelli individuali è spesso sconfitto dagli avversari. Anche per questo Palladini lo sostituisce.

BERARDOCCO   4

Berrettoni è in stato di grazia e quando si trova a passare dalle sue parti sembra che viaggi al doppio della velocità. Beffato da un rimpallo, commette poi il fallo da rigore su Misuraca. Ennesima prestazione sottotono.

LULLI              5,5

Se talvolta lo si era criticato per aver cercato spesso soluzioni forzate, al Bottecchia il numero sei ha ecceduto nel contrario: agli attaccanti avrebbero fatto bene i suoi lanci o le sue percussioni per cercare di scardinare la solida difesa friulana.

MANCUSO         6,5

Sempre sornione il numero sette, ma quando si ritrova il pallone giusto tra i piedi mette in difficoltà la difesa dei ramarri: firma l'assist per Sorrentino, poi ad inizio ripresa cerca il golazo con una volée che termine fuori di poco. Manca però l'acuto.

SORRENTINO    7

Pronti-via è freddissimo ad avventarsi sul pallone che vaga al limite dell'area neroverde per realizzare il suo terzo gol stagionale. Poi tanto, tantissimo sacrificio per cercare di tenere alta la squadra o pressare il portatore di palla avversario. Stoico.

PEZZOTTI            6

Per la prima volta in stagione impiegato da esterno d'attacco, cerca il cross quando possibile. Ottima chance ad un quarto d'ora dalla fine quando Berardocco lo pesca in area, ma anziché colpire al volo si porta la palla sul destro calciando malamente.

DI FILIPPO          6

Per più di un tempo deve assolvere ad una complicata fase di copertura su Misuraca, aiutato spesso dall'indiavolato Berrettoni. Contiene il possibile, non commettendo leggerezze.

DAMONTE          6

Col suo ingresso al posto di Sabatino Palladini cerca di aggiungere fisicità in mediana. Il lungo centrocampista è molto più attento alla fase di disimpegno piuttosto che a quella di costruzione.

TORTOLANO      S.V.

Quando entra sul terreno di gioco del Bottecchia è già iniziato l'ultimo dei tre minuti di recupero.

Condividi questo post: