Solidarietà contro la violenza, Gravina: «Inizio delle gare di Lega Pro con 15′ di ritardo»


Il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, condanna gli episodi di Ancona, Matera e Catanzaro, e garantisce che è solo il primo passo: «Stiamo lavorando per contrastare ogni forma di violenza»…

Ogni gara del campionato di Lega Pro, da Livorno-Viterbese di domani al posticipo serale tra Bassano e Venezia di lunedì 20 marzo, inizierà con 15’ di ritardo. La presa di posizione è stata voluta dal direttivo della terza serie calcistica italiana, rappresentato da Gabriele Gravina, per porre l’accento sui gravi fatti di violenza avvenuti nei confronti dei giocatori di Ancona, Matera e Catanzaro nelle scorse settimane. La Lega Pro, con AIC (Associazione Italiana Calciatori) sta valutando anche diverse azioni per contrastare questi eventi e sensibilizzare l’intero movimento sportivo ed istituzionale. Nel corso del Consiglio di Lega Pro, tenutosi nella giornata di ieri, il Presidente Gabriele Gravina ha voluto prendere posizione. Ecco le sue dichiarazioni in merito: «Sono stati presi in esame [durante il consiglio, ndr], in particolare, gli ultimi episodi di violenza che si sono susseguiti. Innanzitutto, in accordo con l’AIC, abbiamo disposto che le gare del Campionato Lega Pro in programma da sabato 18 a lunedì 20 marzo 2017 inizino con 15 minuti di ritardo. Siamo vigili e stiamo lavorando per individuare nuove azioni contro ogni forma di violenza, in collaborazione con l’Associazione Calciatori e le Forze dell’Ordine». Questo, invece, il comunicato della Lega Pro: "La Lega Pro in accordo con l’Associazione Italiana Calciatori, in riferimento agli episodi di violenza verificatisi nelle ultime settimane, ha disposto che le gare del campionato Lega Pro in programma da sabato 18 a lunedì 20 marzo 2017 abbiano inizio con 15 minuti di ritardo".

Domenico del Zompo

Condividi questo post: